AGEVOLAZIONI PER RIDURRE IL COSTO DELL’ELETTRICITÀ PER LE IMPRESE “ENERGIVORE”.

  • 0

AGEVOLAZIONI PER RIDURRE IL COSTO DELL’ELETTRICITÀ PER LE IMPRESE “ENERGIVORE”.

Category:ECONOMICO,NEWS
Print Friendly, PDF & Email

 

ALLE AZIENDE ASSOCIATE
LORO SEDI

Prot. n. II/ 71 /18
Avellino, 16 gennaio 2018

OGGETTO: AGEVOLAZIONI PER RIDURRE IL COSTO DELL’ELETTRICITÀ PER LE IMPRESE “ENERGIVORE”.

Il 21 Dicembre 2017 il Ministero per lo Sviluppo Economico ha emanato il decreto che consente alle imprese manifatturiere energivore di ridurre il costo dell’elettricità dal 1° gennaio 2018.

Il provvedimento, frutto di un complesso lavoro di confronto con la Commissione Europea durato 3 anni, consente di ridurre il differenziale di prezzo dell’energia elettrica pagato dalle imprese più esposte alla concorrenza estera.

Si potrà così ottenere un progressivo allineamento dei costi per la fornitura di energia elettrica delle imprese italiane ai livelli degli altri competitors europei.

La misura varata è una prima attuazione della Strategia energetica nazionale recentemente approvata e, dunque, si inserisce in un’azione più ampia che dovrà essere articolata su più fronti: dal rafforzamento delle misure per contenere i i costi energetici, al potenziamento degli strumenti a favore dell’efficienza energetica e dell’evoluzione tecnologica, agli investimenti sulle infrastrutture e sulla rete elettrica.

In particolare, il nuovo sistema prevede la possibilità di ridurre il prelievo dalle bollette elettriche degli oneri connessi al sostegno delle rinnovabili e, più in dettaglio:

– l’applicazione della cd “clausola VAL” alle imprese che hanno un costo dell’energia pari almeno al 20% dello stesso VAL (valore aggiunto lordo) , che, dunque, potranno ridurre il proprio contributo alle rinnovabili fino a un valore minimo dello 0,5% del VAL, rendendo il costo sostenuto per il finanziamento a tale voce della bolletta elettrica esclusivamente in funzione del proprio risultato aziendale (la spesa sostenuta sarà quindi indipendente dal costo per le rinnovabili). Si evidenzia che la previsione di più classi di intensità elettrica su VAL, ciascuna con una diverso livello di contribuzione, consente di assicurare maggiore equilibrio e gradualità nel riconoscimento del vantaggio alle imprese beneficiarie della misura;

– per le altre imprese, il mantenimento di classi di agevolazione basate sul rapporto fra il costo dell’energia elettrica e il fatturato, con percentuali riviste per tener conto degli obiettivi di sostegno alla crescita.

Inoltre, la proposta consente di migliorare il sostegno ad alcuni settori particolarmente esposti alla concorrenza internazionale, pur con bassa intensità elettrica su fatturato (es. ceramica). Al riguardo, saranno utilizzati parametri di consumo “efficiente”, sviluppati dall’ENEA entro luglio 2018.

Distinti saluti.

IL DIRETTORE
Dr. Giacinto Maioli

All.c.s.
Decreto Ministeriale 21/12/2017


Prossimi eventi

Non ci sono eventi in arrivo al momento.