Author Archives: admin

  • 0

Applicazione Art. 1 Legge 29.05.1982 – n. 297 in materia di trattamento di fine rapporto Marzo 2010.

Category:LAVORO E PREVIDENZA

Prot. n.I /   939 /10      

Avellino,  19 Aprile  2010   

Applicazione Art. 1 Legge 29.05.1982 – n. 297 in materia di trattamento di fine  rapporto Marzo 2010.  

L’Istituto Centrale di Statistica ha reso noto l’indice dei prezzi al consumo per le famiglie degli Operai-Impiegati relativo al mese di  Marzo 2010.

In ottemperanza alle norme specificate nell’art. 1 della Legge 297/82 e con riferimento ai criteri applicativi indicati nelle nostre precedenti circolari Vi comunichiamo che il coefficiente utile per la rivalutazione a  Marzo 2010 del  trattamento di fine rapporto è pari a1,007616 

Tale coefficiente è ricavato dai calcoli riportati in calce. 

A disposizione per ogni ulteriore  chiarimento, porgiamo distinti saluti.

  IL DIRETTORE

Dr. Giacinto Maioli

 ____________________________________________________________________________

 0,375 + 0,75 x ((136,5- 135,8)/135,8) x 100 =

0,375 + (0,75 x 0,515463) = 

0,375 + 0,386598 =  0,761598 

D O V E

– 0,375 è  la percentuale  in  misura  fissa  da calcolare  in dodicesimi  (3 per il mese di Marzo 2010)

–  136,5 è l’ indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai – impiegati nel mese di Marzo 2010;

–  135,8 è l’ indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai – impiegati nel mese di dicembre 2009;

–  0,75 è la percentuale cui deve essere ridotto l’aumento dei prezzi al consumo del mese di  Marzo 2010 rispetto a Dicembre 2009.                                          

    _____________________________________________________________________

 


  • 0

Congresso Eucaristico Diocesano – 27 aprile 2010 – Cripta del Duomo. Incontro dibattito con gli operatori del mondo del lavoro e dell’imprenditoria.

Category:Senza categoria

Prot. n. III / 930/2010

Avellino 19 aprile 2010 

Congresso Eucaristico Diocesano – 27 aprile 2010  – Cripta del Duomo. Incontro dibattito con gli operatori del mondo del lavoro e dell’imprenditoria.

Vi informiamo che dal 25 aprile al 2 maggio 2010 avrà luogo il II° Congresso Eucaristico Diocesiano, di cui alleghiamo il programma, durante il quale la Chiesa pone attenzione ai vari settori del sociale. 

In particolare la giornata del 27 aprile è dedicata al mondo dell’imprenditoria alla quale prenderà parte il Presidente di Confindustria Avellino Silvio Sarno, che porterà il saluto dell’imprenditoria locale, insieme a lui saranno presenti S.E. il Sig Card. Salvatore De Giorgi – consulente ecclesiastico dell’Unione cristiana imprenditori e dirigenti, il presidente nazionale dell’U.C.I.D.  dr. Angelo Ferro e il presidente nazionale delle A.C.L.I dr. Andrea Olivero. 

Certi che la Vostra partecipazione potrà contribuire a migliorare questo evento di riflessione e di condivisione, salutiamo cordialmente.IL DIRETTORE
     Dr. Giacinto Maioli

All.c.s.

Brochure Congresso


  • 0

DICHIARAZIONE AMBIENTALE MUD. NOVITA’ PER LA PROSSIMA PRESENTAZIONE E SLITTAMENTO DEI TERMINI.

Category:LAVORO E PREVIDENZA

Prot. I/ 896 /10

Avellino 14 Aprile 2010

DICHIARAZIONE AMBIENTALE MUD. NOVITA’ PER LA PROSSIMA PRESENTAZIONE E SLITTAMENTO DEI TERMINI.  

Con riferimento alle notizie apparse sulla stampa circa l’incertezza dei modelli da utilizzare per la dichiarazione ambientale MUD relativo all’anno 2009, provvediamo a fornirVi un aggiornamento della situazione in relazione a quanto comunicato dal Ministero per l’Ambiente, accogliendo le sollecitazioni di Confindustria.

Il Consiglio dei Ministri dovrebbe approvare nella riunione di Venerdi prossimo uno schema di decreto  – legge che dispone il rinvio dal 30 aprile 2010 al 30 giugno 2010 del termine per la comunicazione ambientale annuale (MUD).

Successivamente con DPCM sarà adottato il nuovo modello che riprenderebbe senza modifiche quello già utilizzato negli anni scorsi per la parte relativa ai rifiuti integrandolo con la parte relativa ai rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche e consentirà alle aziende di utilizzare anche il modulo cartaceo. 

In effetti, in attesa dell’entrata in funzione del SISTRI – il nuovo sistema di tracciabilità dei rifiuti – e tenuto conto che alcuni adempimenti, compreso quello della dichiarazione annuale, saranno sostituiti dal nuovo sistema, per la dichiarazione da presentare con riferimento all’anno 2009 si procederà come in passato. 

Ci riserviamo quindi di fornirVi ulteriori informazioni perché appena sarà definito il nuovo modello saranno anche disponibili le istruzioni, il software di compilazione e le indicazioni per la trasmissione. 

Nel restare a disposizione per ogni chiarimento, porgiamo distinti saluti.

 

   IL DIRETTORE

Dr. Giacinto Maioli


  • 0

SEMPLIFICAZIONE. OPERATIVA DAL 1° APRILE LA COMUNICAZIONE UNICA PER LA NASCITA DELL’IMPRESA

Category:ECONOMICO

Prot. n. II/   876/10

Avellino, 9 Aprile  2010 

SEMPLIFICAZIONE. OPERATIVA DAL 1° APRILE LA COMUNICAZIONE UNICA PER LA NASCITA DELL’IMPRESA

Dal 1° aprile 2010 è entrato a regime il sistema della Comunicazione Unica (cd. ComUnica) per la nascita dell’impresa, ossia la procedura telematica che consente di assolvere contemporaneamente tutti gli adempimenti amministrativi connessi alla costituzione e alle vicende modificative dell’impresa..

Il sistema è disciplinato dall’art. 9 del decreto Bersani (legge n. 40/2007, di conversione del DL n. 7/2007) e dai suoi regolamenti di esecuzione, che si allegano (decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 2 novembre 2007, che disciplina le caratteristiche del modello di Comunicazione Unica, e DPCM 6 maggio 2009, che stabilisce le regole tecniche e procedurali).

La piena efficacia della nuova disciplina è stata preceduta da un periodo di sperimentazione, avviato spontaneamente sulla base di accordi tra Camere di Commercio, Agenzia delle Entrate, INPS e INAIL e poi disciplinato dall’art. 23, co. 13, del DL n. 78/2009 (decreto anticrisi).

Durante la sperimentazione è stata lasciata ai privati la scelta di adottare il procedimento semplificato della Comunicazione Unica per ottenere l’iscrizione nel Registro, il codice fiscale, la partita IVA e per assolvere agli adempimenti previdenziali, assistenziali e fiscali, in alternativa al sistema basato sulla precedente disciplina, che prevede distinte procedure presso ciascuna amministrazione competente.

Con la fine del periodo sperimentale tali adempimenti potranno essere assolti esclusivamente con la Comunicazione Unica.  

In sintesi, le modalità procedurali che caratterizzano tale sistema: 

  • l’avvio del procedimento avviene con la presentazione all’Ufficio del Registro delle imprese del modello di Comunicazione Unica per via telematica (es. Web-Browser o Web Services) o su supporto informatico rimovibile. Il modello deve essere sottoscritto tramite firma digitale;
  • tutte le comunicazioni relative al procedimento da parte dell’Ufficio del Registro avvengono tramite posta elettronica certificata (PEC). A tal fine, il privato indica la propria casella di PEC nel modello. L’impresa che ne è priva può farne richiesta alla Camera di Commercio competente, che provvederà ad assegnargliene una gratuitamente;
  • l’Ufficio del Registro, ricevuta la Comunicazione, verifica la completezza della documentazione presentata e rilascia all’impresa una ricevuta che costituisce titolo per l’immediato avvio dell’attività imprenditoriale;
  • parallelamente, l’Ufficio del Registro trasmette il modello all’Agenzia delle Entrate, all’INPS, all’INAIL e al Ministero del Lavoro, per le registrazioni di loro competenza.

Il titolare dell’impresa in possesso di firma digitale può avviare personalmente la procedura telematica sopra descritta o, in alternativa, può delegare un professionista o a altri intermediari secondo le indicazioni contenute nella Circolare n. 3616/C del Ministero dello Sviluppo Economico, anch’essa allegata. 

Distinti saluti. 

IL DIRETTORE

Dr. Giacinto Maioli 

All.c.s.

Dm 2/11/07

DPCM 6/5/2009

Circolare MISE – procura speciale

 


  • 0

CCNL 22/09/2009 PER L’INDUSTRIA ALIMENTARE. ADEMPIMENTI CONTRATTUALI. SECONDA TRANCHE DI AUMENTI RETRIBUTIVI.

Category:LAVORO E PREVIDENZA

Prot. n. I/   855 /10

Avellino, 8 aprile 2010

CCNL 22/09/2009 PER L’INDUSTRIA ALIMENTARE. ADEMPIMENTI CONTRATTUALI. SECONDA TRANCHE DI AUMENTI RETRIBUTIVI.  

Con riferimento alle precedenti comunicazioni relative all’accordo di rinnovo del CCNL per l’industria alimentare, Vi segnaliamo che dal 1° Aprile 2010 decorre la seconda tranche degli aumenti retributivi previsti dal citato accordo. 

Provvediamo a trasmetterVi in allegato la tabella dei minimi retributivi 

Distinti saluti.   IL DIRETTORE

Dr. Giacinto Maioli

 

All.c.s.

Tabelle minimi retributivi


  • 0

AUTOTRASPORTO: BENEFICI GASOLIO AUTOTRAZIONE 2009

Category:ECONOMICO

Prot.n II/ 854 /10

Avellino, 8 aprile 2010 

OGGETTO: AUTOTRASPORTO: BENEFICI GASOLIO AUTOTRAZIONE 2009 

L’Agenzia delle Dogane, con nota del 19 marzo 2010, ha reso note le modalità per il recupero delle accise sul gasolio per autotrazione relativo all’anno 2009 (1° gennaio – 31 dicembre).

Con riferimento al periodo di cui sopra l’entità del beneficio riconoscibile è pari a € 19,78609 per mille litri di prodotto. 

I soggetti che possono richiedere il rimborso sono:

 – i soggetti esercenti trasporto merci in c/proprio ed in c/terzi con veicoli di massa massima complessiva pari o superiore a 7,5 tonn.

 – le imprese esercenti autoservizi di competenza statale, regionale e locale

 – le imprese esercenti trasporti a fune in servizio pubblico per trasporto di persone 

Rimangano esclusi da tale beneficio coloro che effettuano trasporto merci, in c/proprio o in c/terzi, con mezzi di peso compreso tra le 3,5 e 7,49 tonn., poiché al momento la Commissione UE, su richiesta di specifica deroga, ancora non si è espressa. 

Il termine per la presentazione delle istanze è fissato al 30 giugno 2010.

Il recupero del beneficio può avvenire o sotto forma di restituzione in denaro o come credito da utilizzare in compensazione con il modello F24, entro l’anno solare cui il credito è sorto, utilizzando il codice tributo 6740.

 Per le eventuali eccedenze di credito, non utilizzate in compensazione entro la fine dell’anno in corso, le imprese dovranno presentare apposita istanza di rimborso in denaro entro il 30 giugno 2011 agli Uffici dell’Agenzia delle Dogane territorialmente competenti. 

L’Agenzia ha, inoltre, comunicato che, secondo L. 244/07, è stato fissato un limite complessivo annuale, pari a € 250.000, per l’utilizzo in compensazione dei crediti d’imposta derivanti dal riconoscimento di agevolazione concesse alle imprese. Eventuali eccedenze al limite sono compensabili per l’intero importo residuo, a partire dal 3° anno successivo a quello in cui le stesse si sono prodotte.

Sul sito www.agenziadogane.it è disponibile il software per la compilazione delle istanza per l’ammissione alla fruizione dei benefici fiscali che dovrà essere consegnata agli uffici dell’Agenzia delle Dogane territorialmente competenti, mentre dal prossimo mese di aprile sarà possibile inviarle per via telematica.In allegato per completezza documentale, riportiamo la nota della Agenzia delle Dogane.

 Distinti saluti

 IL DIRETTORE

Dr. Giacinto Maioli

All.c.s.

Comunicato Dogane


  • 0

SEMINARIO DI FORMAZIONE “LA FINANZA PER L’INNOVAZIONE” – NAPOLI, 15 APRILE ORE 10.00.

Category:ECONOMICO

Prot. n. II/  821 /10

Avellino, 7 aprile 2010

SEMINARIO DI FORMAZIONE “LA FINANZA PER L’INNOVAZIONE” – NAPOLI, 15 APRILE ORE 10.00. 

Vi informiamo che Confindustria, nell’ambito delle azioni formative e informative rivolte alle  imprese associate ha organizzato un Seminario dal tema “La finanza per l’innovazione” per Giovedì 15 Aprile 2010 dalle ore 10.00 alle ore 13,00, finalizzato a trasferire alle imprese associate un quadro aggiornato degli strumenti di finanza per l’innovazione. Per consentire la partecipazione ai lavori agli imprenditori campani il seminario si svolgerà presso l’Unione Industriali di Napoli (P.zza dei Martiri, 58). 

Il Seminario, completamente gratuito, consentirà  di realizzare: 

1. Un approfondimento conoscitivo sulle risorse finanziarie che il Programma Operativo Nazionale “Ricerca e Competitività 2007-2013” mette a disposizione per Innovazione, Ricerca e Sviluppo. 

2. Un focus sullo strumento del Contratto di Innovazione Tecnologica, con il quale il MISE ha recentemente stanziato 12,5 milioni di euro per promuovere nel Mezzogiorno progetti di trasferimento tecnologico e di creazione di nuove imprese hi-tech. 

3. Una panoramica sul ruolo delle Banche a supporto degli investimenti in Innovazione, Ricerca e Sviluppo. A questo riguardo saranno presentati i contenuti dell’ accordo siglato tra ABI, BEI, Confindustria lo scorso 19 maggio 2009, finalizzato a incrementare i finanziamenti della BEI alle imprese italiane, per investimenti in ricerca sviluppo e innovazione e alle piccole e medie imprese. 

4. Un’analisi degli investimenti nel capitale di rischio a sostegno dell’innovazione attraverso la testimonianza di un venture capitalist. 

Il seminario prevede anche un’ampia parte di Question & Answers e di scambio attivo con i relatori, al fine di fornire tutti i chiarimenti e le informazioni sul tema. 

Per dare la Vostra adesione vi preghiamo di inviare, a stretto giro, una mail di conferma con il nominativo dei partecipanti ai nostri uffici (email economico@confindustria.avellino.it tel 0825 785512 fax 0825 786225). All’incontro parteciperà un rappresentante di Confindustria Avellino.

 

   IL DIRETTORE

Dr. Giacinto Maioli


  • 0

SEMINARIO DI FORMAZIONE “LA FINANZA PER L’INNOVAZIONE” – NAPOLI, 15 APRILE ORE 10.00.

Category:Senza categoria

Prot. n. II/  821 /10

Avellino, 7 aprile 2010

SEMINARIO DI FORMAZIONE “LA FINANZA PER L’INNOVAZIONE” – NAPOLI, 15 APRILE ORE 10.00. 

Vi informiamo che Confindustria, nell’ambito delle azioni formative e informative rivolte alle  imprese associate ha organizzato un Seminario dal tema “La finanza per l’innovazione” per Giovedì 15 Aprile 2010 dalle ore 10.00 alle ore 13,00, finalizzato a trasferire alle imprese associate un quadro aggiornato degli strumenti di finanza per l’innovazione. Per consentire la partecipazione ai lavori agli imprenditori campani il seminario si svolgerà presso l’Unione Industriali di Napoli (P.zza dei Martiri, 58). 

Il Seminario, completamente gratuito, consentirà  di realizzare: 

1. Un approfondimento conoscitivo sulle risorse finanziarie che il Programma Operativo Nazionale “Ricerca e Competitività 2007-2013” mette a disposizione per Innovazione, Ricerca e Sviluppo. 

2. Un focus sullo strumento del Contratto di Innovazione Tecnologica, con il quale il MISE ha recentemente stanziato 12,5 milioni di euro per promuovere nel Mezzogiorno progetti di trasferimento tecnologico e di creazione di nuove imprese hi-tech. 

3. Una panoramica sul ruolo delle Banche a supporto degli investimenti in Innovazione, Ricerca e Sviluppo. A questo riguardo saranno presentati i contenuti dell’ accordo siglato tra ABI, BEI, Confindustria lo scorso 19 maggio 2009, finalizzato a incrementare i finanziamenti della BEI alle imprese italiane, per investimenti in ricerca sviluppo e innovazione e alle piccole e medie imprese. 

4. Un’analisi degli investimenti nel capitale di rischio a sostegno dell’innovazione attraverso la testimonianza di un venture capitalist. 

Il seminario prevede anche un’ampia parte di Question & Answers e di scambio attivo con i relatori, al fine di fornire tutti i chiarimenti e le informazioni sul tema. 

Per dare la Vostra adesione vi preghiamo di inviare, a stretto giro, una mail di conferma con il nominativo dei partecipanti ai nostri uffici (email economico@confindustria.avellino.it tel 0825 785512 fax 0825 786225). All’incontro parteciperà un rappresentante di Confindustria Avellino.

 

   IL DIRETTORE

Dr. Giacinto Maioli


  • 0

CREDITO DI IMPOSTA REGIONALE PER NUOVI INVESTIMENTI PRODUTTIVI. APPROVAZIONE E PUBBLICAZIONE DELL’AVVISO. BURC DEL 29 MARZO 2010

Category:ECONOMICO

 

Prot. n. II/  785 /10

Avellino, 30 marzo 2010

 CREDITO DI IMPOSTA REGIONALE PER NUOVI INVESTIMENTI PRODUTTIVI. APPROVAZIONE E PUBBLICAZIONE DELL’AVVISO. BURC DEL 29 MARZO 2010.  

Vi informiamo che è stato pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania l’atteso Avviso di approvazione del regime del credito di imposta regionale per gli investimenti produttivi. 

La misura dell’agevolazione, riconosciuta nella formula del conto impianti, è pari al 40% dell’investimento agevolabile risultante dalla spesa effettivamente sostenuta, decurtata del costo non ammortizzato dei beni rientranti nelle medesime categorie dei beni acquistati appartenenti alla stessa struttura produttiva, fino ad un massimo di 1.500.000 di euro. 

Gli investimenti possono riguardare l’acquisto di beni materiali ed immateriali ammortizzabili quali, a titolo esemplificativo:

  • Macchinari e impianti diversi da quelli infissi al suolo,
  • attrezzature industriali e commerciali, attrezzature di laboratorio, equipaggiamenti e ricambi; utensili,
  • beni immateriali quali diritti di brevetto, licenze (programmi informatici). 

Gli investimenti possono essere realizzati tramite acquisto diretto ovvero tramite il sistema della locazione finanziaria. 

 In tal caso il contratto di leasing deve essere di tipo finanziario e deve comportare l’obbligo di acquisto alla scadenza del contratto. In tal caso l’agevolazione sarà pari ai canoni effettivamente pagati dall’impresa nei dodici mesi successivi al ricevimento della comunicazione di concessione dell’agevolazione. 

 

 

Per quanto riguarda le modalità per l’ammissione all’agevolazione, segnaliamo che il credito di imposta viene attivato mediante procedura valutativa a sportello; in particolare la procedura si articola in tre fasi:

 

  • Fase di accesso
  • Fase di istruttoria valutazione
  • Fase di approvazione 

Nel rimandare al testo dell’avviso per le specifiche della fase di acceso e valutazione, segnaliamo che per quanto riguarda la fase di approvazione è fondamentale attendere la comunicazione di concessione dell’agevolazione da parte della Regione per l’avvio dell’investimento. Infatti, eventuali acquisti avviati in data antecedente all’invio della comunicazione relativa alla concessione dell’agevolazione saranno esclusi dal calcolo  dell’investimento agevolabile. 

La presentazione dell’istanza è telematica e deve avvenire a pena di invalidità, esclusivamente utilizzando la procedura resa disponibile sul sito www.economiacampania.it a far data dal trentesimo giorno successivo alla data di pubblicazione dell’avviso sul BURC (29/03/2010). 

Il credito di imposta, determinato in relazione all’investimento agevolabile, è utilizzabile in compensazione utilizzando, mediante il modello F24 il codice tributo 3895. 

Segnaliamo infine che il regime agevolativo in questione, dispone di circa 60 milioni di euro a valere sui fondi PASER e Piano Operativo 2007/2013. 

Le aziende interessate possono contattare i nostri Uffici per la copia dell’avviso in oggetto, della relativa modulistica e del disciplinare pubblicato nel Maggio 2009 (tel 0825 785512 email economico@confindustria.avellino.it).

 Distinti saluti.

 

    IL DIRETTORE

Dr. Giacinto Maioli

 


  • 0

BANDO DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI AVELLINO PER CONTRIBUTI ALLE PMI PER INVESTIMENTI IN SICUREZZA ED IN CAMPO AMBIENTALE ED ENERGETICO.

Category:ECONOMICO

Prot.n. II/ 783/10

Avellino, 26 marzo 2010

BANDO DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI AVELLINO PER CONTRIBUTI ALLE PMI PER INVESTIMENTI IN SICUREZZA ED IN CAMPO AMBIENTALE ED ENERGETICO.

 La Camera di Commercio ha pubblicato un bando di contributi per sostenere i processi di innovazione per la competitività delle imprese irpine nei settori della sicurezza sul lavoro ed in materia ambientale ed energetica attraverso il miglioramento delle condizioni in cui si svolge l’attività lavorativa e l’adozione di soluzioni che minimizzino i costi energetici ed i relativi impatti sull’ambiente.

Possono accedere le imprese della provincia di Avellino di tutti i settori economici (ad esclusione delle imprese iscritte all’Albo Provinciale delle Imprese artigiane).

Sono ammesse a contributo le seguenti tipologie di investimento:

  1. Investimenti nel campo della sicurezza sul lavoro (prodotti/tecnologie finalizzate ad incrementare il livello di sicurezza sul lavoro e negli ambienti di lavoro);
  2. Investimenti nel campo dell’energia (prodotti/tecnologie finalizzate al risparmio energetico, sia inteso come riduzione dei consumi sia come utilizzo di fonti energetiche rinnovabile);
  3. Investimenti nel campo ambientale (prodotti/tecnologie finalizzate alla riduzione dell’impatto ambientale e degli effetti inquinanti derivanti dai cicli di produzione, sia in termini di emissioni sia in termini di rifiuti);
  4. Investimenti in materia igienico-sanitari (prodotti/tecnologie finalizzate ad incrementare il livello igienico-sanitario negli ambienti di lavoro)

 Il contributo accordato sarà pari al 50% delle spese sostenute e documentate, fino ad un massimo di 5.000,00.

La domanda dovrà essere inoltrata a decorrere dal 31 marzo 2010 (non conta l’ora d’invio) e fino al 30 settembre 2010, salvo esaurimento del fondo stanziato preferibilmente, in formato pdf e sottoscritta con firma digitale, per via telematica a mezzo PEC all’ indirizzo legalmail: areaimpresa@av.legalmail.camcom.it.

In alternativa è consentito anche l’invio a mezzo raccomandata fermo restando che a parità di data d’invio della domanda, sarà data priorità, nell’ordine cronologico di ammissione, a quelle firmate digitalmente e trasmesse per via telematica a mezzo PEC.

Copia del Bando e della relativa modulistica può essere richiesta ai nostri Uffici (tel 0825 785512 fax 0825 786225 email economico@confindustria.avellino.it) che restano a disposizione per ogni eventuale chiarimento.

Distinti saluti.

   IL DIRETTORE

Dr. Giacinto Maioli

 

 


Cerca

Le News

Retindustria – CRIBIS

Retindustria – Q8

Retindustria – Octagona

Prossimi eventi

Non ci sono eventi in arrivo al momento.