Author Archives: Gennaro Sfera

  • 0

SGRAVIO CONTRIBUTIVO TRIENNALE PER LE ASSUNZIONI AL SUD ANNO 2020-

Category:LAVORO E PREVIDENZA,NEWS

Il comma 10 dell’art. 1 della Legge n. 160/2019 (Legge di Bilancio 2020) interviene a chiarire ed estendere al 2020 l’incentivo all’assunzione di giovani. In particolare viene esteso al 2019 e 2020 il limite anagrafico più elevato di 34 anni e 364 giorni e parallelamente viene abrogata la disciplina transitoria, mai applicata per l’assenza della prevista regolamentazione, introdotta dal cosiddetto Decreto Dignità.

Pertanto per le assunzioni di giovani under 35 effettuate nelle regioni meridionali viene confermato lo sgravio contributivo nel limite massimo di 8.060,00 euro su base annua per una durata di 36 mesi.

Per le altre Regioni del territorio nazionale, l’incentivo è fissato al 50% della contribuzione a carico dell’azienda nel limite di 3.000,00 euro l’anno.

Per ottenere lo sgravio i giovani devono essere assunti con contratto a tempo indeterminato a tutele crescenti ed il lavoratore interessato non deve essere mai stato occupato in precedenza con un rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato. Il beneficio è previsto anche per le trasformazioni a tempo indeterminato dei contratti a termine, in questo caso il requisito anagrafico deve essere posseduto dal momento della conversione del rapporto di lavoro.

Sono escluse dal beneficio le assunzioni di dirigenti ed i rapporti di lavoro di tipo domestico. In attesa che l’INPS emani le relative istruzioni operative, porgiamo distinti saluti.

IL DIRETTORE
Dott. Giacinto Maioli


  • 0

  • 0

Nuovi avvisi FONDIMPRESA

Category:FORMAZIONE,NEWS

Gentili Associati,

Fondimpresa è il fondo paritetico interprofessionale costituito da Confindustria – CGIL- CISL e UIL per promuovere la formazione continua di quadri, impiegati ed operai.

Oltre alle forme ordinarie di utilizzo del fondo (conto formazione aziendale) sono attualmente pubblicati due nuovi avvisi che permettono alle aziende di beneficiare di contributi aggiuntivi rispetto alle proprie disponibilità:
1. Avv. 2/2019 – PMI : Sostegno alla presentazione dei piani formativi sul conto formazione delle PMI aderenti di minori dimensioni
2. Avv. 3/2019 – Interventi sperimentali relativi al sistema delle Politiche Attive del Lavoro

Inviamo in allegato la circolare di approfondimento sulle opportunità di copertura dei costi di formazione.

La dr.ssa Maddalena Chiumiento è a disposizione per ogni approfondimento allo 0825785514

Distinti saluti
Giacinto Maioli


  • 0

  • 0

  • 0

SEGNALAZIONE EVENTO CONNEXT, 27 E 28 FEBBRAIO 2020 C/O MICO

Category:ECONOMICO,NEWS

Dopo il grande successo della prima edizione, Vi segnaliamo la possibilità di partecipare alla nuova edizione di <t.contactlab.it/c/2004682/503/345557/3794> Connext, il più grande evento espositivo e di networking organizzato dal Sistema Confindustria, che si terrà il 27 e 28 febbraio 2020 presso il MICO (Centro Milano Congressi).
L’edizione 2019 ha riunito una grande business community – oltre 7.000 partecipanti tra imprenditori, manager, startupper e stakeholder, 450 espositori e 1.000 aziende registrate sul marketplace – in un momento di confronto che ha portato a 250 incontri B2B e 200 presentazioni aziendali raggiungendo 40.000 utenti sulla piattaforma e 6 milioni di persone attraverso la comunicazione digitale.
Un appuntamento fondamentale per dare vita a nuove partnership, che torna con un calendario ricco di workshop e incontri B2B, una piattaforma di business ancora più efficiente e <t.contactlab.it/c/2004682/503/345557/3795> quattro laboratori trasversali ai driver tematici dell’evento che rappresentano la nostra visione di sviluppo, crescita e innovazione:
• <t.contactlab.it/c/2004682/503/345557/3796> Fabbrica intelligente: intesa come espressione dell’innovazione 4.0 e della digitalizzazione • <t.contactlab.it/c/2004682/503/345557/3797> Le città del futuro: che coinvolge i settori dell’energia, ambiente, rigenerazione urbana, digitalizzazione dei servizi per la smart city di domani;
• <t.contactlab.it/c/2004682/503/345557/3798> Pianeta sostenibile: inteso come hub di crescita per l’economia circolare, la smart mobility, la logistica, le costruzioni e le infrastrutture;
• <t.contactlab.it/c/2004682/503/345557/3799> La persona al centro del progresso: che coinvolge le filiere delle scienze della vita, della salute, della formazione, del benessere e welfare
Ogni impresa avrà così l’occasione di presentare i propri prodotti e servizi a una platea di aziende italiane ed estere, creare nuove sinergie e incontrare nuovi fornitori e clienti. Un appuntamento unico, che rappresenta un’opportunità di business da non perdere.

Sul sito dedicato all’iniziativa <t.contactlab.it/c/2004682/503/345557/3794> connext.confindustria.it/2020/ si possono trovare maggiori informazioni e le indicazioni per la partecipazione.
Le iscrizioni sono già aperte!

In allegato trasmettiamo la brochure di presentazione dell’evento Connext2020, ricordando che la scadenza per poter partecipare è fissata al 27 gennaio 2020. I nostri uffici restano a disposizione per ogni ulteriore informazione.

Distinti saluti.

IL DIRETTORE
Dr. Giacinto Maioli

All.c.s.
Brochure Connext 2020

Allegati


  • 0

AUTOTRASPORTO – RIMBORSO ACCISE IV TRIMESTRE 2019.

Category:ECONOMICO,NEWS

Con una nota del 19 dicembre 2019, prot. 224124/RU, l’Agenzia delle Dogane ha reso noto che dal 1° gennaio e fino al 31 gennaio 2020 possono essere presentare le istanze di rimborso delle accise sul gasolio relative ai consumi effettuati nel IV trimestre 2019.
Inoltre, è disponibile sul sito dell’Agenzia delle Dogane il software aggiornato per la compilazione e la stampa della apposita dichiarazione ( <www.adm.gov.it/portale/benefici-gasolio-autotrazione-4-trimestre-20 19> www.adm.gov.it/portale/benefici-gasolio-autotrazione-4-trimestre-201 9).
Per la fruizione del rimborso è obbligatoria l’indicazione, nella fattura elettronica della targa del veicolo rifornito da impianti di distribuzione carburanti, come indicato nella nota dell’Agenzia delle Dogane n. 64837/RU del 7.6.2018
Per quanto attiene all’individuazione dei soggetti che possono usufruire dell’agevolazione in questione, si conferma che il beneficio sopra descritto spetta per:
a) l’attività di trasporto merci con veicoli di massa massima complessiva pari o superiore a 7,5 tonnellate, esercitata da: 1) persone fisiche o giuridiche iscritte nell’albo nazionale degli autotrasportatori di cose per conto di terzi; 2) persone fisiche o giuridiche munite della licenza di esercizio dell’autotrasporto di cose in conto proprio e iscritte nell’elenco appositamente istituito; 3) imprese stabilite in altri Stati membri dell’Unione europea, in possesso dei requisiti previsti dalla disciplina dell’Unione europea per l’esercizio della professione di trasportatore di merci su strada.
b) l’attività di trasporto persone svolta da: 1) enti pubblici o imprese pubbliche locali esercenti l’attività di trasporto di cui al Decreto Legislativo 19 novembre 1997, n. 422, ed alle relative leggi regionali di attuazione; 2) imprese esercenti autoservizi interregionali di competenza statale di cui al Decreto Legislativo 21 novembre 2005, n. 285; 3) imprese esercenti autoservizi di competenza regionale e locale di cui al citato Decreto Legislativo n. 422 del 1997; 4) imprese esercenti autoservizi regolari in ambito comunitario di cui al Regolamento (CE) n. 1073/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio del 21 ottobre 2009.
c) l’attività di trasporto persone effettuata da enti pubblici o imprese esercenti trasporti a fune in servizio pubblico.
L’ammontare del beneficio per i consumi effettuati tra il 1° ottobre e il 31 dicembre 2019 è pari a 214,18 euro per mille litri di gasolio.
Possono usufruire dell’agevolazione tutti i soggetti che operano con veicoli di massa complessiva pari o superiore a 7,5 tonnellate, comprovando i consumi effettuati mediante le relative fatture di acquisto.
Il beneficio non spetta per i consumi relativi ai veicoli di categoria Euro 2 o inferiori (così come previsto dalla Legge di Stabilità 2016) e per i veicoli di massa complessiva inferiore alle 7,5 tonnellate, in relazione ai soggetti di cui alla lettera a) sopra riportata.
Per la fruizione dell’agevolazione con modello F24, deve essere utilizzato il codice tributo 6740.
I crediti sorti con riferimento ai consumi relativi al III trimestre 2019 potranno essere utilizzati in compensazione entro il 31 dicembre 2020. Da tale data, decorre il termine per la presentazione dell’istanza di rimborso in denaro delle eccedenze non utilizzate in compensazione, le quali dovranno pertanto essere presentate entro il 30 giugno 2021.
L’art. 8 (“Disposizioni in materia di accisa sul gasolio commerciale”) del D.L. n. 124/2019, recante “Disposizioni urgenti in materia fiscale e per esigenze indifferibili”, ha introdotto, a decorrere dal 1° gennaio 2020, un limite quantitativo fissato in un litro di gasolio, consumato da ciascuno dei veicoli che possono beneficiare dell’agevolazione in esame, per ogni chilometro percorso.
Ciò comporterà che a decorrere dalla presentazione della prossima dichiarazione trimestrale (1° gennaio – 31 marzo 2020) dovrà essere prestata la massima cura nel compilare la colonna “KM PERCORSI” del Quadro A-1. Il dato relativo ai chilometri percorsi assume ancor più, per quanto sopra evidenziato, valore fiscalmente rilevante per la determinazione dell’importo massimo rimborsabile.
Modalità non corrette di compilazione dell’apposito campo potrebbero pregiudicare la ricostruzione dei chilometri effettuati e la conseguente liquidazione dell’importo a credito.
Distinti saluti.

IL DIRETTORE
Dr. Giacinto Maioli


  • 0

  • 0

INVESTIMENTI INNOVATIVI PER IMPRESA 4.0 ED ECONOMIA CIRCOLARE.

Category:ECONOMICO,NEWS

Il Ministro dello Sviluppo Economico, ha firmato il Decreto che disciplina i termini e le modalità di concessione ed erogazione delle agevolazioni in favore delle PMI e Reti d’impresa per investimenti innovativi, al fine di rafforzare la competitività dei sistemi produttivi e lo sviluppo tecnologico nei territori delle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.
L’obiettivo è quello di sostenere la trasformazione digitale delle imprese attraverso l’utilizzo delle tecnologie previste nell’ambito del piano Impresa 4.0 o di favorire la loro transizione verso l’economia circolare.
Le risorse finanziarie stanziate dal provvedimento ammontano a 265 milioni di euro, di cui il 25% riservato alle micro e piccole aziende.
Destinatari delle agevolazioni sono le PMI e le Reti d’impresa regolarmente costituite e iscritte nel registro delle imprese alla data di presentazione della domanda; alle agevolazioni potranno accedere anche i liberi professionisti.
I programmi di investimento dovranno avere una durata non superiore ad 1 anno, prevedere spese ammissibili di importo non inferiore a 400.000 Euro (200.000 nel caso di imprese aderenti ad una rete) e non superiore a 3 milioni di euro ed essere realizzati, mediante l’acquisto di impianti, attrezzature e macchinari nuovi di fabbrica, in unità produttive localizzate nelle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.
Con successivi provvedimenti del MiSE verranno rese note le modalità operative per la presentazione delle domande, valutate e gestite da Invitalia con il procedimento a sportello. In allegato proponiamo una scheda sintetica dell’intervento agevolativo. Restiamo a disposizione per ulteriori chiarimenti o per un approfondimento personalizzato (tel 0825785512 email <mailto:mauriello@confindustria.avellino.it> mauriello@confindustria.avellino.it)
Distinti saluti.
IL DIRETTORE
Dr. Giacinto Maioli
All.c.s.
Scheda Investimenti Innovativi


  • 0

INVESTIMENTI INNOVATIVI PER IMPRESA 4.0 ED ECONOMIA CIRCOLARE.

Category:ECONOMICO,NEWS

Il Ministro dello Sviluppo Economico, ha firmato il Decreto che disciplina i termini e le modalità di concessione ed erogazione delle agevolazioni in favore delle PMI e Reti d’impresa per investimenti innovativi, al fine di rafforzare la competitività dei sistemi produttivi e lo sviluppo tecnologico nei territori delle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.
L’obiettivo è quello di sostenere la trasformazione digitale delle imprese attraverso l’utilizzo delle tecnologie previste nell’ambito del piano Impresa 4.0 o di favorire la loro transizione verso l’economia circolare.
Le risorse finanziarie stanziate dal provvedimento ammontano a 265 milioni di euro, di cui il 25% riservato alle micro e piccole aziende.
Destinatari delle agevolazioni sono le PMI e le Reti d’impresa regolarmente costituite e iscritte nel registro delle imprese alla data di presentazione della domanda; alle agevolazioni potranno accedere anche i liberi professionisti.
I programmi di investimento dovranno avere una durata non superiore ad 1 anno, prevedere spese ammissibili di importo non inferiore a 400.000 Euro (200.000 nel caso di imprese aderenti ad una rete) e non superiore a 3 milioni di euro ed essere realizzati, mediante l’acquisto di impianti, attrezzature e macchinari nuovi di fabbrica, in unità produttive localizzate nelle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.
Con successivi provvedimenti del MiSE verranno rese note le modalità operative per la presentazione delle domande, valutate e gestite da Invitalia con il procedimento a sportello. In allegato proponiamo una scheda sintetica dell’intervento agevolativo. Restiamo a disposizione per ulteriori chiarimenti o per un approfondimento personalizzato (tel 0825785512 email <mailto:mauriello@confindustria.avellino.it> mauriello@confindustria.avellino.it)
Distinti saluti.
IL DIRETTORE
Dr. Giacinto Maioli
All.c.s.
Scheda Investimenti Innovativi


Cerca

Prossimi eventi

Non ci sono eventi in arrivo al momento.