Categoria: ATTIVITA’ ASSOCIATIVE

  • 0

NUOVO REGOLAMENTO REGIONALE SUI TIROCINI FORMATIVI

Category:ATTIVITA' ASSOCIATIVE,FORMAZIONE,NEWS

Vi comunichiamo che la Regione Campania ha provveduto ad adeguare all’Accordo Stato Regioni l’istituto dei tirocini formativi e di inserimento ed ha emanato un nuovo Regolamento che ha sostituito quello del 2013.
Sono state introdotte modifiche sostanziali alla precedente disciplina e provvediamo ad illustrare di seguito le principali novità:

Soggetti Ospitanti : possono attivare tirocini formativi i datori di lavoro pubblici e privati con i seguenti requisiti:
– essere in regola con la normativa sulla salute e sicurezza sui luoghi di lavoro di cui al decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81;
– essere in regola con l’assunzione di disabili (Legge n. 68/99);
– non essere in CIG straordinaria o in deroga;
– non aver effettuato nella medesima unità operativa licenziamenti di lavoratori per lo svolgimento di attività equivalenti nei 12 mesi precedenti per le seguenti causali: licenziamento per giustificato motivo oggettivo, licenziamenti collettivi, licenziamento per mancato superamento del periodo di prova, per fine appalto e risoluzione del rapporto di lavoro al termine del rapporto di apprendistato.

Destinatari dei tirocini: lavoratori disoccupati, lavoratori beneficiari di strumenti di sostegno al reddito, in costanza di rapporto di lavoro così come previsto dal D.Lgs n. 150/2015, lavoratori a rischio di disoccupazione e quindi lavoratori in CIGS per crisi aziendali, procedure concorsuali per ristrutturazione o per cessazione attività, CIG in deroga e lavoratori di imprese in contratti di solidarietà, persone già occupate in cerca di altra occupazione, persone svantaggiate e disabili.

Base di computo soggetto ospitante: nel computo sono compresi i lavoratori a tempo indeterminato , a tempo determinato e somministrati, per queste ultime due tipologie l’inizio del contratto deve essere anteriore alla data di avvio del tirocinio e la scadenza deve essere posteriore alla data di fine del tirocinio.

Durata: 12 mesi per tutte le tipologie di tirocinio compresi quelli di orientamento, 24 mesi per i soggetti disabili; la durata minima non può essere inferiore ai due mesi, fatta eccezione per i lavoratori stagionali e gli studenti. Per i profili professionali collocati nell’ultimo livello di inquadramento del CCNL applicabile al soggetto ospitante, la durata non può essere superiore a 3 mesi.

Indennità mensile: importo minimo € 500,00.

Il nuovo regolamento inoltre, per le imprese virtuose, che hanno assunto nel biennio precedente i tirocinanti ospitati, ha previsto una deroga al limite numerico in caso di richiesta di nuovi tirocini.

Come evidenziato nella nostra informativa del 20 aprile 2018 i tirocini formativi sono stati inseriti tra gli ambiti di intervento delle attività di vigilanza ispettive, in virtù di questo, anche il nuovo Regolamento evidenza che saranno intensificati i controlli ed esplicitate le sanzioni per ogni forma di abuso dello strumento dei tirocini ed è infine previsto il ”giudizio” dello stageur al termine della sua esperienza, al fine di monitorare la capacità formativa e di accoglienza delle aziende

Vi ricordiamo che la nostra Società di servizi Ricerche e Studi srl può fornire ogni assistenza alle aziende nell’attivazione dei tirocini formativi compreso la compilazione della modulistica, l’elaborazione del progetto formativo e l’iter procedurale.
La nuova modulistica da utilizzare è disponibile sul nostro sito www.confindustria.av.it  e comunque potete contattare i nostri uffici (0825/785513) per ogni informazione.


  • 0

“Irpinia Futura”…ne parliamo con Brunello Cucinelli” 20 luglio 2018 ore 19.00

Category:ATTIVITA' ASSOCIATIVE,NEWS

Il 20 Luglio 2018 alle ore 19,00 presso l’Abbazia del Goleto di Sant’Angelo dei Lombardi (AV) si terrà la  manifestazione

“Irpinia Futura”…ne parliamo con Brunello Cucinelli”

Un momento di presentazione e valorizzazione del nostro territorio, che ha illimitate potenzialità e risorse, finalizzato alla riflessione attraverso il confronto.

Ospite della serata Brunello Cucinelli personalità internazionalmente nota per successo e stile imprenditoriale.

In tale occasione sarà possibile ammirare il percorso fotografico “Irpinia, la bellezza del tempo” a cura di Alessandro Di Blasi allestito per l’evento.

Scarica l’invito e registrati all’evento al seguente link

Evento organizzato con la collaborazione di:


  • 0

ASSEMBLEA 2018: LA RELAZIONE DEL PRESIDENTE BOCCIA

Category:ATTIVITA' ASSOCIATIVE,NEWS

Europa, questione industriale, infrastrutture, lavoro. Sono alcuni dei driver su cui il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, ha focalizzato la sua relazione in occasione dell’Assemblea 2018.

“Per difendere gli interessi dell’Italia – ha spiegato Boccia – diciamo forte e chiaro che c’è un aspetto sul quale non arretriamo. Si tratta dell’Europa, la nostra casa comune. È la discriminante per una Confindustria non protezionistica, che vuole affermare come l’Italia vinca e avanzi con l’Europa e dentro l’Europa”.

“Non ci può essere una politica forte – ha detto ancora Boccia – senza un’economia forte. E se la politica pensa di essere forte creando le condizioni per indebolire l’economia, lavora in realtà contro se stessa. La democrazia ha bisogno di leader che sappiano scegliere, assumere responsabilità e avere sempre chiaro l’interesse nazionale”.

In questa cornice, ha detto Boccia, “la missione di oggi, tanto attuale quanto ignorata, è una sola: si chiama lavoro”.

Per approfondire, scarica la relazione integrale del presidente Vincenzo Boccia


  • 0

CONSULENZA LEGALE BANCARIA E FINANZIARIA ESPERTA CORRELATA ALLA RISOLUZIONE STRAGIUDIZIALE E GIUDIZIALE DELLE CONTROVERSIE BANCARIE E FINANZIARIE CON GLI INTERMEDIARI FINANZIARI

Category:ATTIVITA' ASSOCIATIVE,Convenzioni,NEWS

Sottoscritta la convenzione tra Confindustria Avellino e lo studio legale Fioretti & Partners per la consulenza legale, bancaria e finanziaria

Allegati


  • 0

Firmato a Salerno il “Patto per la crescita della Campania” tra UniCredit, Confindustria Avellino, Confindustria Salerno e Università degli Studi di Salerno

Category:ATTIVITA' ASSOCIATIVE,Convenzioni,NEWS

Obiettivo del Protocollo di intesa, firmato presso la sede dell’Ateneo salernitano, è quello di supportare le aziende della regione e della provincia di Salerno e di Avellino, e di favorire l’interconnessione tra imprese, mondo accademico e i talenti del territorio 

Salerno, 16 maggio 2018 Sostenere la ripresa in atto in Campania ed in provincia di Salerno e Avellino. E’ l’obiettivo dell’accordo tra UniCredit, Confindustria Salerno, Confindustria Avellino e Università degli Studi di Salerno, firmato oggi presso la sede dell’Ateneo.

Obiettivo dell’accordo, denominato “Patto per la crescita della Campania”, è quello di stimolare la nascita di nuovi progetti imprenditoriali giovanili, in particolare legati ad Industria 4.0, e di favorire lo scouting di aziende e di spin off universitari, con l’impegno delle parti a realizzare una serie di azioni congiunte finalizzate a favorire la riqualificazione di competenze 4.0, a supportare le aziende della Campania e della provincia di Salerno e di Avellino nella realizzazione di investimenti e a sostenerle nel loro percorso di crescita.

La giornata ha visto la partecipazione e i saluti di benvenuto di Aurelio Tommasetti, Rettore Università degli Studi di Salerno. Successivamente Elena Goitini, Direttore Regionale Sud di UniCredit, ha illustrato i contenuti del “Patto per la crescita della Campania”. E’ seguita una “Tavola Rotonda” dal titolo “Innovazione, finanza e sinergia come fattori-chiave per la crescita del territorio”, moderata da Angelo Giovanni Pinto di UniCredit, che ha visto la partecipazione di Andrea Prete, Presidente di Confindustria Salerno, di Giuseppe Bruno, Presidente di Confindustria Avellino, di Aurelio Tommasetti, Rettore Università degli Studi di Salerno e di Elena Goitini, Direttore Regionale Sud di UniCredit. 

“L’Università di Salerno esprime soddisfazione verso l’iniziativa promossa con UniCredit ed aderisce con interesse e spirito fattivo per rendere operativi gli strumenti messi in campo – ha spiegato Aurelio Tommasetti, Rettore Università degli Studi di Salerno – l’Ateneo, oltre a condividere i principi ispiratori del patto per la crescita – che fanno parte della propria missione istituzionale – coglie anche un’opportunità per il proprio sistema di Trasferimento Tecnologico. Le politiche di avvicinamento al mondo imprenditoriale sia degli studenti che dei docenti sono in sintonia con le azioni specifiche proposte con UniCredit e potranno rafforzare tutte le iniziative di scouting, accompagnamento e incubazione previste dall’Ateneo, anche a supporto del sistema industriale. La partecipazione e l’esperienza della comunità scientifica salernitana sul tema Industria 4.0 è un altro elemento di convergenza che potrà rendere più incisiva, operativa e di forte impatto prospettico su un territorio, quello regionale, che purtroppo si distingue in negativo per le possibilità occupazionali dei propri giovani” 

“Il sistema confindustriale e quello camerale sono molto attivi sul versante delle progettualità legate ad Industria 4 .0 – ha affermato Andrea Prete, Presidente di Confindustria Salerno – per rendere ancora più incisiva l’implementazione delle opportunità offerte da questa misura è importante il contributo di tutti gli attori del sistema economico. Con la sottoscrizione di questo protocollo, UniCredit mostra particolare sensibilità al tema della crescita delle imprese, in particolare le medie e piccole che hanno necessità di essere informate e supportate soprattutto nell’acquisizione dei benefici legati alla digitalizzazione” 

Il rapporto con le Istituzioni creditizie è fondamentale per il sistema produttivo e non solo, poiché viviamo in un epoca in cui tutto sembra ridursi a freddi indici – ha aggiunto Giuseppe Bruno, Presidente di Confindustria Avellino – bisogna ritornare anche al buon senso, alla valutazione del merito creditizio che consideri le capacità Imprenditoriali e le prospettive, il capitale reputazionale e la professionalità, rispetto ai dati storici e numerici correnti. Questo accordo rende le banche meno lontane dalle Imprese. L’auspicio è che le Imprese siano visitate frequentemente dagli analisti finanziari affiancati in staff da consulenti tecnici ed esperti di settore della banca, per conoscere i siti produttivi, approfondire la conoscenza della progettualità aziendale e verificare la realizzazione dei programmi, di affiancare, consigliare e sostenere l’Imprenditore al raggiungimento degli obiettivi, in quanto solo un’approfondita conoscenza del progetto d’impresa consente di valutare il potenziale di sviluppo, in un ottica trasparente e collaborativa. Le Imprese hanno bisogno di affiancamento e le banche devono essere partner più che controparti, paragonando le medesime ai fornitori.partner industriali strategici. 

“UniCredit mette a disposizione delle aziende della Campania e delle province di Salerno e Avellino strumenti innovativi ed iniziative specifiche per i settori strategici del territorio – ha concluso Elena Goitini, Direttore Regionale Sud di UniCredit –  allo scopo di sostenerne la competitività e di agevolare l’accesso al mercato dei capitali. Obiettivo dell’accordo firmato oggi è inoltre quello di promuovere la sinergia tra gli attori del territorio, come fattore propulsivo di sviluppo” 

Il Protocollo di intesa firmato oggi segue gli accordi già stipulati precedentemente da UniCredit con Confindustria Campania e Confindustria Benevento e con le Università di Napoli “Federico II”, “Suor Orsola Benincasa”, “L’Orientale” e con L’Università degli Studi del Sannio. Con la firma di oggi, quindi, fa tappa a Salerno il Roadshow di UniCredit al Sud, con l’obiettivo di avviare le attività operative previste dall’accordo firmato oggi anche con tutte le restanti associazioni territoriali di Confindustria e con gli altri Atenei del Mezzogiorno.

Le ulteriori azioni di UniCredit sul territorio della Campania e del Mezzogiorno nel 2018 si focalizzeranno su:

  • Accesso al credito: la banca si impegna a supportare i piani di investimento e di crescita delle imprese del territorio, anche mettendo a disposizione strumenti che facilitino l’accesso al mercato dei capitali (Minibond, Ipo). Per le aziende del Sud e della Campania che invece vogliono accedere agli incentivi fiscali sull’ammortamento ed iper-ammortamento previsti dalla Legge di Bilancio 2018 per l‘acquisto di macchinari e attrezzature, con possibilità di deduzione pari al 250% del costo, anche per beni legati ai progetti “Industria 4.0”, UniCredit offre soluzioni specifiche di Leasing che potenziano gli effetti degli incentivi fiscali previsti. La banca ha inoltre recentemente reso operativo il “Bond per il Mezzogiorno”, per favorire l’accesso al credito, a condizioni economiche più vantaggiose e con tempi di erogazione più brevi, a micro e piccole o medie imprese del territorio. Per il settore agroalimentare, continua l’impegno congiunto di UniCredit ed ISMEA con “Agribond 2”, il finanziamento studiato per sostenere le micro, piccole e medie imprese agricole.
  • Supporto a giovani e Start Up: UniCredit mette a disposizione la piattaforma di accelerazione per startupper, UniCredit Start Lab, che ha permesso di intercettare oltre 3.500 realtà innovative dal 2014 e di accompagnarne alla crescita oltre 200 in settori chiave per lo sviluppo dei territori del Sud quali Agrifood, Fashion Tech e Industry 4.0. Nel corso dell’anno è previsto un evento di accelerazione alla crescita specifico per startupper e Pmi innovative del Sud.
  • Supporto all’internazionalizzazione e all’innovazione delle Pmi: UniCredit si impegna a supportare i principali settori produttivi della Campania e del Sud nel percorso di internazionalizzazione e di innovazione. Le azioni di UniCredit si focalizzeranno su progetti e azioni mirate (B2B, percorsi di facilitazione e tavoli per l’incontro tra domanda e offerta tra aziende del Sud e buyer stranieri) e su iniziative di ‘Open Innovation’ finalizzate a incentivare la contaminazione di competenze e di esperienze tra aziende locali e controparti di altri territori e Paesi.
  • Supporto dell’inclusione sociale: UniCredit promuoverà attivamente anche nelle regioni meridionali il “Social Impact Banking”, il programma lanciato recentemente dalla banca per sostenere uno sviluppo sociale più equo e sostenibile.

 

Contatti Stampa: 

UniCredit – Media Relations Sud Italia: Francesco SquitieriCell: 335.5494594; Mail: francesco.squitieri@unicredit.eu

Ufficio Stampa Università degli Studi di Salerno: Cristina Pastore; Mail: c.pastore@unisa.it

Ufficio Stampa Confindustria Salerno: Gaia Longobardi; Mail: g.longobardi@confindustria.sa.it

Ufficio Stampa Confindustria Avellino: Tel. 0825 785510:  info@confindustria.avellino.it

Allegati


  • 0

ASSEMBLEA CONFINDUSTRIA 2018

Category:ATTIVITA' ASSOCIATIVE,NEWS

Si terrà mercoledì 23 maggio – dalle ore 10.30 presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma – l’Assemblea Pubblica di Confindustria.

La partecipazione all’Assemblea è esclusivamente su invito.

infotel 0825785510


  • 0

Presentazione Luiss Summer School 23 maggio 2018

Category:ATTIVITA' ASSOCIATIVE,NEWS

Confindustria Avellino, d’intesa con l’Università LUISS Guido Carli di Roma, ha promosso un incontro pomeridiano rivolto a genitori e studenti  del terzo e quarto anno per presentare  le diverse scuole estive promosse dalla LUISS (vedi allegato).

Durante la manifestazione, a uno degli studenti presenti (di terzo o quarto anno di Scuola Superiore) Confindustria Avellino  offrirà una borsa di studio per partecipare gratuitamente alla LUISS Orientation Summer School.

L’iniziativa  avrà luogo il  23 maggio 2018 alle ore 17,00 presso la sede di Confindustria Avellino, sita in Via Palatucci, 20/A.

Per l’occasione sarà presente  il dott. Nicola Parascandolo  Responsabile dell’Ufficio orientamento LUISS e  il dott. Berardino Zoina dell’Associazione laureati LUISS che illustreranno  l’offerta formativa della LUISS.

 


  • 0

SUPPORTARE IL BUSINESS, INNOVARE, OTTIMIZZARE: IL RUOLO CENTRALE DEL CLOUD

Category:ATTIVITA' ASSOCIATIVE,NEWS

Nell’ambito delle iniziative avviate per favorire la digitalizzazione dei processi aziendali assume sempre più importanza la conoscenza delle potenzialità degli strumenti immateriali ed informatici a disposizione.

Per questo, su proposta del Comitato Piccola Industria, abbiamo manifestato il nostro interesse a patrocinare ed ospitare una tappa del Roadshow organizzato da DIGITAL4 TRADE e ZEROUNO sul tema:

“SUPPORTARE IL BUSINESS, INNOVARE, OTTIMIZZARE:

IL RUOLO CENTRALE DEL CLOUD”

che si terrà MARTEDI’ 29 MAGGIO 2018 alle ore 15,30 presso la nostra sede.

DIGITAL4 TRADE e ZERO UNO rappresentano le testate d’informazione maggiormente quotate a livello nazionale per l’analisi, l’approfondimento e l’aggiornamento dello sviluppo delle tecnologie ICT applicate all’organizzazione ed al business d’impresa.

All’incontro interverrà Massimo Ficagna– Senior Advisor degli Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano– che illustrerà, anche con casi concreti, come le tecnologie cloud possono essere d’aiuto alle Piccole e Medie imprese nell’implementazione di progetti di sviluppo del business.

In tale ottica saranno analizzate le potenzialità ed i limiti del cloud e saranno fornite precise indicazioni su come orientarsi nelle giuste scelte tecnologiche ed organizzative nell’ambito dei cambiamenti che l’innovazione determina sui processi, ormai sempre più concentrati sui dati con un occhio di riguardo a governante e sicurezza.

Alleghiamo l’invito ed il programma dei lavori del roadshow.

La partecipazione è gratuita, ma è necessario registrarsi per motivi organizzativi al seguente link: Registrati

 

Allegati


  • 0

Chiusura Uffici.

Category:ATTIVITA' ASSOCIATIVE,NEWS

ALLE AZIENDE ASSOCIATE
LORO SEDI

Prot. n.D/530/18
Avellino, 24 Aprile 2018
OGGETTO: Chiusura Uffici.

Vi preghiamo di prendere nota che gli Uffici di Confindustria Avellino resteranno chiusi lunedì 30 aprile 2018.

Con i migliori saluti.

IL DIRETTORE
Dr. Giacinto Maioli


  • 0

DOCUMENTO PER IL RILANCIO DEL TERRITORIO

Category:ATTIVITA' ASSOCIATIVE,Comunicati,NEWS

Rilanciare i temi dello sviluppo locale; ribadire la validità della contrattazione di secondo livello per migliorare la competitività delle imprese e favorire forme di partecipazione dei lavoratori; diffondere nuovi strumenti di welfare; adottare strategie di contrasto ai casi di dumping contrattuale in modo da contrastare il lavoro nero e  pratiche illecite nelle attività esternalizzate o appaltate e sub appaltate; costruire in collaborazione con le istituzioni scolastiche percorsi sempre più precisi e strutturati che vadano in direzione di una moderna e adeguata formazione dei giovani per favorirne l’ingresso nel mondo della produzione; puntare in via prioritaria alla sostenibilità e alla compatibilità tra salvaguardia dell’ambiente, tutela della salute e presenza industriale; creazione di un osservatorio territoriale che abbia per obiettivo il monitoraggio dei nuovi fenomeni che investono il mondo del lavoro e l’evoluzione dello sviluppo (industria 4.0): sono questi i 7 punti su cui si fonda il “Documento per il rilancio del territorio” sottoscritto da Confindustria Avellino e dalle segreterie provinciali di Cgil, Cisl e Uil. Le parti hanno definito una piattaforma di reciproci impegni che ispireranno le proprie azioni, confermando la reciproca volontà a rafforzare il sistema di relazioni industriali per dare piena attuazione agli indirizzi sanciti  a livello nazionale nel cosiddetto “Patto per la Fabbrica”, l’Accordo Interconfederale del 9 marzo scorso. Confindustria Avellino e le segreterie di Cgil, Cisl e Uil pongono così alla base del “Documento” gli importanti risultati ottenuti a livello provinciale attraverso gli strumenti di concertazione predisposti negli ultimi anni, che trovano riferimento nel “Patto per lo sviluppo della Provincia di Avellino”. Manifestano la necessità di proseguire su tale metodologia che ha consentito di far conquistare autorevolezza e credibilità alle parti sociali irpine nel confronto con le istituzioni, nella piena consapevolezza del ruolo che sono chiamati a svolgere nell’orientare e governare i processi di trasformazione in atto che investono tutti i settori e in particolare quelli manifatturiero e dei servizi.

 

Avellino, 19 Aprile 2018


Prossimi eventi

Non ci sono eventi in arrivo al momento.