VOUCHER PER LA DIGITALIZZAZIONE MICRO E PMI – DECRETO MEF-MISE

  • 0

VOUCHER PER LA DIGITALIZZAZIONE MICRO E PMI – DECRETO MEF-MISE

Category:ECONOMICO
Print Friendly, PDF & Email

OGGETTO: VOUCHER PER LA DIGITALIZZAZIONE MICRO E PMI – DECRETO MEF-MISE

Segnaliamo che è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale n.269 del 19/11/2014 il Decreto per la definizione delle regole tecniche e dello schema standard del bando per l’erogazione dei contributi tramite voucher alle micro e PMI,  per la digitalizzazione dei processi aziendali e l’ammodernamento tecnologico.

Nello specifico, il Decreto in oggetto stabilisce che i finanziamenti dovranno essere destinati all’acquisto di software, hardware o servizi ICT che consentano il miglioramento dell’efficienza aziendale e la modernizzazione dell’organizzazione del lavoro, favorendo l’utilizzo delle tecnologie digitali, lo sviluppo di soluzioni e-commerce, la connettività a banda larga e ultra larga, la formazione qualificata, nel campo ICT, del personale delle micro e pmi.
 
L’importo di ciascun Voucher non potrà essere superiore ad € 10.000.
 
Il Decreto definisce le regole tecniche e lo schema standard del bando per l’erogazione dei contributi a fondo perduto, il cui stanziamento complessivo non potrà superare i 100 milioni di €.
 
L’ammontare totale delle risorse disponibili, a livello nazionale, verrà definito in un successivo Decreto da parte del Ministro dell’economia e delle finanze di concerto con il Ministro per la coesione territoriale, il Ministro per gli affari regionali e le autonomie e con il Ministro dello sviluppo economico.
 
Per la suddivisione a livello Regionale delle risorse complessive così individuate, la cui ripartizione verrà effettuata in misura proporzionale al numero delle imprese registrate presso le Camere di Commercio operanti nelle singole Regioni, sarà emanato un successivo provvedimento da parte del MISE a firma del Direttore Generale per gli incentivi alle imprese, 
Il provvedimento fissa inoltre i contenuti del modello di domanda di fruizione che le imprese saranno tenute a presentare in via telematica al MISE stesso durante il periodo di apertura dello sportello virtuale, i termini iniziali e finali per la presentazione delle istanze, le modalità di concessione dei voucher e gli schemi specifici per la presentazione delle richieste di erogazione.
 
Le agevolazioni oggetto dei voucher rientrano nel regime “de minimis” e le imprese, in sede di presentazione della domanda, dovranno dichiarare il non superamento del massimale “de minimis” di loro spettanza.
 
I voucher digitali, che come detto non potranno essere di importo superiore a 10.000 € per ciascuna impresa richiedente, verranno concessi alle aziende nella misura massima del 50% del totale delle spese presentate e ritenute ammissibili in sede di istruttoria. Per chiarire meglio, a fronte della presentazione di un piano d’investimento di 35.000 €, e ritenuto ammissibile, l’importo del voucher ottenibile dall’impresa non potrà essere superiore a 10.000 €.
 
I servizi e le soluzioni informatiche oggetto delle agevolazioni richieste devono essere acquisiti successivamente all’assegnazione del voucher all’impresa.
 
Per poter procedere, con provvedimento direttoriale, all’apertura dei termini per la presentazione delle domande, oltreché alla fornitura delle informazioni di dettaglio e della modulistica, bisogna tuttavia attendere l’adozione del decreto del Ministro dell’economia e delle finanze che, come previsto dalla norma istitutiva del contributo, stabilisca l’ammontare dell’intervento nella misura massima di 100 milioni di euro.

Sarà nostra cura avvisarvi dell’emanazione di tale provvedimento.

Distinti saluti.

   Il DIRETTORE
Dr. Giacinto Maioli

All.c.s.
Decreto 23/09/2014


Cerca

Prossimi eventi

Non ci sono eventi in arrivo al momento.