ASSICURAZIONE INFORTUNI – OSCILLAZIONE PER PREVENZIONE – ISTANZA – RINVIO SCADENZA AL 28 FEBBRAIO 2011

  • 0

ASSICURAZIONE INFORTUNI – OSCILLAZIONE PER PREVENZIONE – ISTANZA – RINVIO SCADENZA AL 28 FEBBRAIO 2011

Category:LAVORO E PREVIDENZA

ALLE AZIENDE ASSOCIATE
LORO SEDI

Prot. n. I/ 206/11
Avellino, 31 gennaio 2011

OGGETTO: ASSICURAZIONE INFORTUNI – OSCILLAZIONE PER PREVENZIONE – ISTANZA – RINVIO SCADENZA AL 28 FEBBRAIO 2011

Vi informiamo che il termine di scadenza per la presentazione delle domande all’Inail di oscillazione per prevenzione (art. 24 MAT), individuato dalla normativa nel 31 gennaio di ciascun anno, è stato rinviato al 28 febbraio 2011 (si veda la nota allegata).
Le aziende che hanno effettuato interventi per il miglioramento delle condizioni di sicurezza e di igiene nei luoghi di lavoro, ulteriori rispetto a quelli previsti per legge, possono presentare l’istanza di riduzione del tasso medio di tariffa (oscillazione del tasso medio per prevenzione dopo i primi due anni di attività, art. 24 delle Modalità di Applicazione delle Tariffe).
Questo meccanismo di oscillazione non ha mai trovato un adeguato apprezzamento presso le imprese in quanto le percentuali di oscillazione (rispettivamente, 5% e 10%) non sono mai state ritenute adeguate nè proporzionate all’impegno in termini organizzativi che presuppongono.
Confindustria ha, quindi, chiesto di incrementare le risorse da utilizzare per questo incentivo e di incrementare le percentuali di sconto sul tasso medio.
L’Inail, con la delibera n. 79 del 21 aprile 2010 – “Riscrittura a tariffa vigente dell’articolo 24 del DM 12.12.2000. Riarticolazione delle percentuali dell’oscillazione per prevenzione (c.d. Terza oscillazione)” – ha parzialmente accolto le richieste delle parti sociali di rivedere la distribuzione delle risorse destinate alla riduzione del tasso medio di tariffa ed ha introdotto alcune modifiche procedurali (slittamento del termine di presentazione delle istanze al 28 febbraio dell’anno ed eliminazione dei riferimenti specifici alla tipologia di interventi da adottare).
Il decreto ministeriale si trova attualmente presso la Corte dei Conti per l’apposizione del visto e la conseguente registrazione, cui seguirà la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.
In attesa della imminente pubblicazione del Decreto ministeriale, l’Inail ha ritenuto opportuno, anche su sollecitazione del Consiglio di indirizzo e vigilanza, rinviare la scadenza del termine per la presentazione delle domande al 28 febbraio 2011. Ovviamente, è stato predisposto un meccanismo applicativo per applicare le nuove percentuali di oscillazione a tutte le domande accolte, presentate prima e dopo la pubblicazione del decreto.
Ci riserviamo ulteriori comunicazioni in occasione della pubblicazione del Decreto ministeriale.
Distinti saluti.

IL DIRETTORE
Dr. Giacinto Maioli

All.c.s.
Proroga termine istanze