AUTOTRASPORTO: MIT – DECRETO INCENTIVI 2013

  • 0

AUTOTRASPORTO: MIT – DECRETO INCENTIVI 2013

Category:ECONOMICO
Print Friendly, PDF & Email

ALLE AZIENDE ASSOCIATE
LORO SEDI
Prot. n. II/ 1028 /13
Avellino, 25 giugno 2013
OGGETTO: AUTOTRASPORTO: MIT – DECRETO INCENTIVI 2013
E’ stato recentemente pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 21 marzo 2013 che stabilisce le modalità di ripartizione e di erogazione delle risorse finanziarie per il settore dell’autotrasporto.
Si precisa che il limite di spesa fissato è di 24 milioni di euro e gli incentivi verranno corrispondi per spese in conto capitale, e fino ad esaurimento di tale fondo alle imprese di trasporto di cose in conto terzi, di qualsiasi dimensioni ed in regola con l’iscrizione al REN e all’Albo nazionale degli autotrasportatori.

Le modalità di presentazione delle domande per accedere ai finanziamenti sono contenute nel decreto medesimo (all.), mentre la circolare del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 31 maggio scorso (all.), contiene le istruzioni operative per la redazione delle istanze.
Il decreto ministeriale definisce gli investimenti ammissibili e, in particolare:

a) acquisto, anche tramite locazione finanziaria, di veicoli nuovi di fabbrica e conformi alle norme antinquinamento Euro VI, la cui massa a pieno carico è superiore alle 11,5 tonnellate.
Acquisto che deve essere effettuato dal 10 giugno al 31 dicembre 2013 con l’immatricolazione (da effettuare necessariamente nel nostro Paese) non oltre il 31 dicembre 2013.
L’incentivo previsto è di 7000 euro per ogni veicolo acquistato, che diventano 7700 per le piccole e medie imprese.
Nella domanda è obbligatorio indicare il numero di targa del veicolo
b) acquisto, anche tramite locazione finanziaria, di rimorchi o semirimorchi nuovi di fabbrica, di categoria O4 e con telaio attrezzato per trasporto container o casse mobili. Requisiti ulteriori sono la dotazione del dispositivo di frenata EBS e la contestuale radiazione (intesa sia come rottamazione che come esportazione) di rimorchi o semirimorchi con più di 10 anni di età da effettuaredal 10 giugno al 31 dicembre 2013. Come al punto precedente, l’immatricolazione deve essere effettuata necessariamente in Italia.
Per ogni unità è previsto un contributo pari al 25% del valore d’acquisto che per le piccole e medie imprese diventa il 35%.
c) acquisto, anche mediante locazione finanziaria, di attrezzature nuove di fabbrica e destinate al trasporto intermodale (combinato strada-mare, strada-ferrovia).
Il contributo è pari al 20% del prezzo di acquisto dell’attrezzatura, che diventa 30% per le piccole e medie imprese.
d) investimenti per ammodernamento tecnologico delle dotazioni capitali di imprese di autotrasporto – anche in forma aggregata – finalizzati a standard di sicurezza ed ambientali (es. strumenti elettronici che registrano l’attività del veicolo);
Il contributo è pari al 20% del prezzo di acquisto; per le piccole e medie imprese è del 30%.
e) investimenti per progetti di aggregazione tra le imprese di trasporto merci e logistica per sviluppo ed incremento della competitività nei limiti delle spese amministrative e notarili della realizzazione dell’aggregazione.
L’entità del contributo non può superare, per ciascuna impresa, il tetto dell’1,5% del contributo totale stanziato per l’acquisto di veicoli Euro VI (360.000 euro) e del 2,5% del contributo totale stanziato per gli altri interventi (600.000 euro). Tali soglie potranno essere derogate in aumento in caso di accertata disponibilità delle risorse al 31 gennaio 2014.
Le domande redatte devono essere presentate ad investimento effettuato entro al 31 gennaio 2014, compilando il modulo allegato al decreto ovvero il format reperibile sul Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, nella sezione “Autotrasporto” – “Contributi ed incentivi.
Le domande vanno compilate in ogni suo campo, a pena di nullità, e devono essere corredate di tutta la documentazione richiesta e spedite tramite lettera raccomandata A/R oppure presentata a mano ai competenti uffici ministeriali. Le date di spedizione o di presentazione a mano faranno fede ai fini della predisposizione della graduatoria.
In allegato trasmettiamo il testo del Decreto che attiva il regime, la Circolare contenente le istruzioni operative e la tabella degli incentivi previsti.
Distinti saluti.
  IL DIRETTORE
Dr. Giacinto Maioli
All.c.s.
DM 21/03/2013
Istruzioni operative
Tabella incentivi


Prossimi eventi

Non ci sono eventi in arrivo al momento.