AUTOTRASPORTO: RIMBORSO ACCISE 2011. NUOVI TERMINI PER IL 2012.

  • 0

AUTOTRASPORTO: RIMBORSO ACCISE 2011. NUOVI TERMINI PER IL 2012.

Category:ECONOMICO
Print Friendly, PDF & Email

ALLE AZIENDE ASSOCIATE
LORO SEDI
Prot. n. II/  258  /12
Avellino, 15 febbraio 2012
OGGETTO:  AUTOTRASPORTO: RIMBORSO ACCISE 2011. NUOVI TERMINI PER L’ANNO 2012.
L’Agenzia delle Dogane ha pubblicato sul suo sito il modello software per la richiesta di recupero delle accise sul gasolio per autotrazione relativo all’anno 2011 (1° gennaio – 31 dicembre). Le modalità di fruizione sono state pubblicate sul medesimo sito il 4 gennaio scorso.
Il periodo di riferimento va considerato in base alla fattura di acquisto del gasolio, che comprova i consumi effettuati dall’impresa.
Possono richiedere il rimborso:
– i soggetti esercenti trasporto merci in c/proprio ed in c/terzi con veicoli di massa massima complessiva pari o superiore a 7,5 tonn.
– le imprese esercenti autoservizi di competenza statale, regionale e locale
– le imprese esercenti trasporti a fune in servizio pubblico per trasporto di persone
Rimangono esclusi da tale beneficio coloro che effettuano trasporto merci, in c/proprio o in c/terzi, con mezzi di peso inferiore alle 7,5 tonn., poiché al momento la Commissione UE, su richiesta di specifica deroga, ancora non si è espressa.
La nota dell’Agenzia delle dogane, prevede che il termine per la presentazione delle istanze per il rimborso delle accise 2011 è fissato al 30 giugno 2012.
Per l’anno 2012, fermo restando le procedure per ottenere il rimborso delle accise nonché l’individuazione dei soggetti che possono fruire del beneficio, si evidenzia che i termini riportati nella nota dell’Agenzia delle Dogane del 4 gennaio scorso relativi alla presentazione delle domande, al prospetto da allegare alla domanda medesima, all’utilizzo del credito in compensazione sono da intendersi modificati, alla luce della revisione intervenuta dal DL 1/2012 (in vigore dal 24.01.2012) sul DPR 277/2000 “Regolamento recante disciplina dell’agevolazione fiscale a favore degli esercenti le attività di trasporto merci, a norma dell’articolo 8 della L. 23 dicembre 1998, n. 448”.
Pertanto, per le accise relative all’anno 2012, il termine per la presentazione della richiesta del rimborso deve avvenire, a pena di decadenza, entro il mese successivo alla scadenza di ciascun trimestre solare; nel prospetto da allegare alla domanda il chilometraggio da riportare è quello riferito al trimestre; l’utilizzo del credito in compensazione, invece gli esercenti nazionali e gli esercenti comunitari tenuti alla presentazione della dichiarazione dei redditi, compresa quella unificata, utilizzano il credito in compensazione entro il 31 dicembre dell’anno solare successivo a quello in cui è sorto.
Infine, il DL 1/2012 ha stabilito che, a partire dall’anno in corso, il credito d’imposta riconosciuto dal DPR 277/2000 non concorre con i crediti d’imposta da indicare nel quadro RU della dichiarazione dei redditi e, quindi, al raggiungimento del limite annuo di 250 000 euro.
Il recupero del beneficio può avvenire o sotto forma di restituzione in denaro o come credito da utilizzare in compensazione con il modello F24, entro l’anno solare cui il credito è sorto, utilizzando il codice tributo 6740.
Le domande per ottenere il beneficio (modulo reperibile sul sito www.agenziadogane.it compreso il software) possono essere presentate in forma cartacea e consegnate agli uffici dell’Agenzia delle Dogane territorialmente competenti. E’ altresì possibile inviare l’istanza per via telematica, attraverso il Servizio Telematico Doganale – E.D.I. Sul sito dell’Agenzia delle Dogane sono disponibili le istruzioni per l’abilitazione di tale servizio.
In allegato provvediamo a trasmetterVi la nota dell’Agenzia delle Dogane del 4 gennaio 2012, quella del 30 gennaio 2012 e l’art. 61 estratto dal DL 1/2012.
Distinti saluti.
IL DIRETTORE
Dr. Giacinto Maioli


Cerca

Prossimi eventi

Non ci sono eventi in arrivo al momento.