DISEGNO DI LEGGE REGIONALE “ASSETTO DEI CONSORZI PER LE AREE DI SVILUPPO INDUSTRIALE”. APPROVAZIONE

  • 0

DISEGNO DI LEGGE REGIONALE “ASSETTO DEI CONSORZI PER LE AREE DI SVILUPPO INDUSTRIALE”. APPROVAZIONE

Category:ECONOMICO
Print Friendly, PDF & Email

ALLE AZIENDE ASSOCIATE
LORO SEDI

Prot. n. II/ 169513
Vi informiamo che nella seduta di Lunedi 11 novembre 2013 il Consiglio Regionale della Campania ha approvato il testo della proposta di Legge “Assetto dei Consorzi per le aree di Sviluppo Regionale”. Il testo, completo di alcuni emendamenti presentati nel corso della seduta, sarà presto pubblicato sul Bollettino Ufficiale. Sarà nostra cura provvedere a darvene informazione.

 

 

Nei contenuti, la proposta di legge, contempla un completo riassetto dei Consorzi di Sviluppo Industriale della Regione Campania, ridefinendo le modalità di rappresentanza del Consiglio Generale, prevedendo nuove forme di confronto con le associazioni industriali maggiormente rappresentative e un nuovo assetto nella realizzazione, adeguamento e gestione delle aree attrezzate anche mediante la costituzione di società miste che prevedano la partecipazione maggioritaria delle imprese insediate nelle aree o mediante il ricorso a soggetti esterni da individuare con procedure di evidenza pubblica.

Viene previsto un organismo indipendente di valutazione che eserciterà le attività di misurazione e valutazione delle performance organizzative nonchè la verifica delle attività di funzionamento complessivo delle ASI. Assimilando la funzione delle ASI ad un agenzia, queste potranno assorbire la gestione delle aree industriali di altri enti che abbiano disponibilità nel proprio territorio di aree attrezzate anche con destinazioni non esclusivamente industriali.

Ulteriore novità riguarda l’assimilazione delle aree ASI ai distretti produttivi (L.266/2005 e s.m.i.) oggetto, negli ultimi anni, di specifici interventi di sostegno pubblico e di semplificazione amministrativa per le imprese localizzate.

Vengono poi previste specifiche misure per il riacquisto o la riacquisizione delle aree cedute in caso di mancata realizzazione dell’investimento da parte dell’assegnatario o  in caso di cessazione di attività produttive concessionarie di suoli acquisiti.

Nonostante le interessanti novità introdotte nel testo,  molte delle quali proposte dal nostro sistema associativo in fase delle consultazioni pubbliche, il nuovo assetto normativo non recepisce la fondamentale nostra proposta relativa alla distinzione tra sistema di governance dei Consorzi ASI (prevalentemente pubblico) e sistema di gestione dei servizi che, si riteneva dovesse essere basato sulla presenza esclusiva dei privati (imprese, consorzi di secondo livello, ecc.). Tali funzioni relativamente alla realizzazione, adeguamento e gestione delle infrastrutture, di aree attrezzate e servizi è prevista solo come opzione ma  nell’ambito di partnership pubblico private.

Distinti saluti.

 

    IL DIRETTORE
 Dr. Giacinto Maioli


Cerca

Prossimi eventi

Non ci sono eventi in arrivo al momento.