LEGGE 14.09.2011 N. 148 DI CONVERSIONE DEL D.L. 138/2011. DISPOSIZIONI SUL SISTRI.

  • 0

LEGGE 14.09.2011 N. 148 DI CONVERSIONE DEL D.L. 138/2011. DISPOSIZIONI SUL SISTRI.

Category:AMBIENTE
ALLE AZIENDE ASSOCIATE
LORO SEDI
Prot. n. I/       /11
Avellino, 27 settembre 2011
OGGETTO: LEGGE 14.09.2011 N. 148 DI CONVERSIONE DEL D.L. 138/2011. DISPOSIZIONI SUL SISTRI.
Facciamo seguito alla nostre precedenti circolari ed in particolare a quella del 6 settembre u.s. (Prot. n. I/1729/11) per segnalarVi che con la definitiva approvazione e la pubblicazione sulla G.U. della legge 14 settembre 2011, n. 148 sono entrate in vigore le disposizioni dell’art. 6 – comma 2 – che riguardano il SISTRI.
Provvediamo quindi ad indicare di seguito le principali novità.
Il termine di entrata in operatività del SISTRI viene fissato al 9 febbraio 2012.
Tale termine vale indistintamente per tutte le aziende iscritte al SISTRI ad eccezione delle aziende che producono rifiuti pericolosi e che occupano fino a dieci dipendenti per le quali il termine di operatività del SISTRI è fissato in virtù della legge 106/2011 al 1° giugno 2012.
Nel frattempo il Ministero dell’Ambiente tramite il concessionario SISTRI provvederà fino al 15 dicembre p.c. alla verifica tecnica delle componenti software e hardware, organizzando anche test di funzionamento attraverso e associazioni con l’obiettivo di coinvolgere il maggior numero di utenti.
Inoltre con Decreto del Ministero dell’Ambiente entro 90 giorni dalla data di entrata in vigore della Legge 148/11, saranno individuate specifiche tipologie di rifiuti identificate per quantità esigue o per l’assenza di specifiche caratteristiche di criticità ambientale, alle quali ai fini del SISTRI saranno applicate le procedure per i rifiuti speciali.
Viene infine previsto che gli operatori che producono esclusivamente rifiuti soggetti a ritiro obbligatorio da parte di sistemi di gestione regolari per legge (come ad esempio i consorzi obbligatori), possono delegare i propri adempimenti relativi a Sistri ai consorzi di recupero, secondo le modalità già previste per le associazioni.
Per completezza di documentazione provvediamo a trasmetterVi in allegato il testo dell’art. 6 – secondo comma – della Legge 148/2011.
Restiamo a disposizione per ogni chiarimento, riservandoci di fornirVi ulteriori informazioni in proposito.
Distinti saluti.
IL DIRETTORE
Dr. Giacinto Maioli
All.c.s.

All.c.s.