OGGETTO: COLLOCAMENTO MIRATO: NOTA DEL MINISTERO DEL LAVORO E DELL’ANPAL – CHIARIMENTI PER DATORI DI LAVORO CHE OCCUPANO DA 15 A 35 DIPENDENTI.

  • 0

OGGETTO: COLLOCAMENTO MIRATO: NOTA DEL MINISTERO DEL LAVORO E DELL’ANPAL – CHIARIMENTI PER DATORI DI LAVORO CHE OCCUPANO DA 15 A 35 DIPENDENTI.

Category:LAVORO E PREVIDENZA
Print Friendly, PDF & Email

Prot. n. I/       /17
Avellino, 26 gennaio 2017

OGGETTO: COLLOCAMENTO MIRATO: NOTA DEL MINISTERO DEL LAVORO E DELL’ANPAL – CHIARIMENTI PER DATORI DI LAVORO CHE OCCUPANO DA 15 A 35 DIPENDENTI.

Facciamo riferimento alla nostra Circolare n. I/96/17 del 20/01/2017, per comunicare che – a seguito di un confronto tra Confindustria e il Ministero del lavoro – con nota direttoriale (nota del Ministero del Lavoro e dell’Anpal n. 454 del 23.01.2017, allegata, presente sul sito https://www.cliclavoro.gov.it/Aziende/Adempimenti/Pagine/Prospetto-informativo.aspx ) sono stati forniti alcuni chiarimenti interpretativi, in tema di collocamento mirato, sulle questioni intertemporali sorte in conseguenza di alcune modifiche normative (art. 3, Dlgs. n. 151/2015) previste per i datori di lavoro che occupano da 15 a 35 dipendenti (comprese le organizzazioni sindacali). 

Sulla presentazione del prospetto informativo
I datori di lavoro privati appartenenti alla fascia 15-35 dipendenti (nonché le organizzazioni sindacali) che non hanno effettuato una nuova assunzione entro il 31 dicembre 2016, non sono tenuti alla presentazione, entro il 31 gennaio 2017, del prospetto informativo (di cui all’art. 9, legge n. 68 del 1999).

Viceversa, per i suindicati datori di lavoro che abbiano effettuato una nuova assunzione, aggiuntiva rispetto al numero dei dipendenti in servizio, entro il 31 dicembre 2016, resta fermo l’obbligo di invio del prospetto informativo entro il 31 gennaio 2017.

Si prende, quindi, a riferimento, per l’indicazione dei dati e delle informazioni richieste, la situazione occupazionale al 31 dicembre dell’anno precedente, tenuto conto che il prospetto non va presentato se i datori di lavoro non hanno subito cambiamenti nella situazione occupazionale, tali da modificare l’obbligo o da incidere sul computo della quota di riserva.

Obblighi assunzionali
Si ricorda, inoltre, che in base alla nuova disciplina (art. 3, Dlgs. n. 151/2015), a partire dal 1 gennaio 2017, i datori di lavoro privati che occupano da 15 a 35 dipendenti (nonché le organizzazioni sindacali) sono tenuti ad assumere un lavoratore con disabilità, indipendentemente dal verificarsi di nuove assunzioni. Saranno, quindi, tenuti a presentare agli uffici competenti la richiesta di assunzione entro 60 giorni decorrenti dal 1 gennaio 2017 (secondo le modalità indicate dall’articolo 7 della legge 68 del 1999 e nella nota n. 970 del 17 febbraio 2016).

Distinti saluti.

IL DIRETTORE
Dr. Giacinto Maioli

All . c.s.
Nota ANPAL


Prossimi eventi

Non ci sono eventi in arrivo al momento.