PRIVACY. LA RIFORMA DELINEATA DAI DECRETI SALVA-ITALIA E SEMPLIFICAZIONI

  • 0

PRIVACY. LA RIFORMA DELINEATA DAI DECRETI SALVA-ITALIA E SEMPLIFICAZIONI

Category:ECONOMICO

ALLE AZIENDE ASSOCIATE
LORO SEDI

Prot.n. II/785 /12
Avellino, 10 Maggio 2012
OGGETTO: PRIVACY. LA RIFORMA DELINEATA DAI DECRETI SALVA-ITALIA E SEMPLIFICAZIONI
Nel corso dell’ultimo anno il Codice in materia di protezione dei dati personali (D.Lgs. n. 106/2003, di seguito: Codice) è stato oggetto di un importante processo di riforma volto a ridurre gli oneri privacy connessi all’esercizio dell’attività d’impresa e ad allineare la disciplina nazionale alla Direttiva europea (Direttiva 95/46/CE), in linea con le proposte di semplificazione da tempo sostenute da Confindustria.
Tale processo di riforma, avviato nel 2007 dai Ministeri competenti con il supporto delle associazioni di imprese, si è infatti intensificato con le misure introdotte, dapprima, dal Decreto Legge Sviluppo (DL n. 70/2011, convertito nella legge n. 196/2011, su cui v. nostra Circolare n. 19439 del 18 luglio 2011) e, successivamente, dal Decreto Legge Salva-Italia (DL n. 201/2011, convertito nella legge n. 214/2011) e dal Decreto Legge Semplificazioni (DL n. 5/2012, convertito nella legge n. 35/2012, su cui v. nostra News del 13 febbraio 2012).
Il quadro normativo risultante da questi interventi circoscrive le tutele in materia di riservatezza dei dati alle sole persone fisiche, uniformando la disciplina italiana a quella degli altri Stati dell’Unione europea (con l’eccezione del solo ordinamento austriaco, che continua a contemplare le persone giuridiche tra i destinatari delle norme privacy) ed eliminando alcuni adempimenti non richiesti dalla Direttiva, a vantaggio della competitività delle imprese.
La Circolare allegata illustra le novità in materia di privacy di interesse per le imprese contenute, in particolare, nei Decreti Salva-Italia e Semplificazioni e fornisce indicazioni in merito all’operatività delle semplificazioni e ai relativi effetti sullo svolgimento delle attività economiche.
Distinti saluti.
   IL DIRETTORE
Dr. Giacinto Maioli