REGIME DEPOSITO DOGANALE FISCALE AI FINI IVA E PRESTAZIONE GARANZIA, NUOVE DISPOSIZIONI SEMPLIFICATIVE DELL’AGENZIA DELLE DOGANE

  • 0

REGIME DEPOSITO DOGANALE FISCALE AI FINI IVA E PRESTAZIONE GARANZIA, NUOVE DISPOSIZIONI SEMPLIFICATIVE DELL’AGENZIA DELLE DOGANE

Category:IMPRESA E TERRITORIO
Print Friendly, PDF & Email
ALLE AZIENDE ASSOCIATE
LORO SEDI
Prot. n. I/         /11
Avellino, 23 Novembre 2011
OGGETTO: REGIME DEPOSITO DOGANALE FISCALE AI FINI IVA E PRESTAZIONE GARANZIA, NUOVE DISPOSIZIONI SEMPLIFICATIVE DELL’AGENZIA DELLE DOGANE.
Con riferimento alla nostre precedenti comunicazioni, ad alle iniziative intraprese in relazione alle esigenze rappresentate, in particolare dagli associati, per la richiesta di prestazioni di garanzie per le aziende che effettuano importazioni di merci in regime di deposito doganale, Vi comunichiamo che l’Agenzia delle Dogane con nota del 4 novembre 2011 che alleghiamo, ha dettato nuove istruzioni operative.
Pertanto, le aziende che intendono essere esonerate dal prestare garanzia esclusivamente per l’introduzione di beni nei depositi fiscali IVA, dovranno presentare una istanza all’Ufficio delle Dogane territorialmente competente, ed allegare la seguente documentazione:
1) Certificato Storico rilasciato dalla Camera di Commercio;
2) Certificato di assenza dei carichi pendenti rilasciato dall’Agenzia delle Entrate;
3) Dichiarazione sostitutiva di atto notorio, corredata da fotocopia del documento di riconoscimento del firmatario, relativa all’ammontare delle operazioni di importazione di merci effettuate nei 12 mesi precedenti alla data dell’istanza senza che siano state rilevate dall’autorità doganale irregolarità sanzionabili.
L’esonero dal prestare garanzia sarà concesso dall’Ufficio delle Dogane previa verifica della documentazione presentata e nelle more è consentita l’operatività dei soggetti richiedenti con le modalità in atto.
Tale esonero dal prestare cauzione ha validità annuale e verrà concesso entro il limite massimo dell’ammontare dell’IVA relativo alle operazioni di importazioni effettuate nell’anno precedente.
La richiesta secondo le modalità indicate nella circolare allegata, costituisce una semplificazione delle procedure per consentire comunque di operare e non sostituisce eventuali istanze di esonero presentate ai sensi dell’art. 90 dell’art. 90 TULD i cui tempi di concessione sono più lunghi in relazione alla documentazione da controllare.
Restiamo a disposizione per ogni ulteriore chiarimento e porgiamo distinti saluti.
IL DIRETTORE
Dr. Giacinto Maioli


Cerca

Prossimi eventi

Non ci sono eventi in arrivo al momento.