RILANCIO DELL’OCCUPAZIONE. DECRETO-LEGGE 20 MARZO 2014 N. 34.

  • 0

RILANCIO DELL’OCCUPAZIONE. DECRETO-LEGGE 20 MARZO 2014 N. 34.

Category:LAVORO E PREVIDENZA
Print Friendly, PDF & Email

Prot. n. I/  591   /14
Avellino, 1 Aprile 2014

OGGETTO: RILANCIO DELL’OCCUPAZIONE. DECRETO-LEGGE 20 MARZO 2014 N. 34.

Con l’entrata in vigore del Decreto Legge 20 marzo 2014 n. 34 (pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 66 del 20/03/2014) sono state apportate delle variazioni al contratto a tempo determinato e di apprendistato, oltre all’introduzione di nuove misure in materia di servizi per il lavoro, semplificazione del DURC e reintroduzione degli sgravi contributivi per i contratti di solidarietà.

Nel precisare che al testo del Decreto in allegato potranno essere apportate modifiche in sede di conversione in legge, provvediamo ad indicarVi di seguito le principali novità.

Contratto a tempo determinato (modifiche al DLGS 368/01)
Abolizione della causale, sia per i contratti a termine che di somministrazione. Introduzione del limite del contratto “acausale” a 36 mesi. Possibilità di prorogare il contratto a termine per un massimo di otto volte a condizione che si riferisca alla stessa attività lavorativa.

Introduzione del limite del 20%  dell’organico complessivo per i contratti a termine, fermo restando che le imprese che occupano fino a 5 dipendenti possono comunque stipulare un contratto a tempo determinato.

Il limite del 20% non si applica alle ipotesi di cui all’art. 10, comma 7, del Dlgs n. 368/01.

Tale limite del 20% può essere modificato solo dai contratti collettivi nazionali di lavoro.

Contratto di apprendistato (modifica al Dlgs 167/11)
Abrogazione delle norme che subordinavano l’assunzione di nuovi apprendisti alla conferma di una quota dei rapporti di apprendistato in essere.

Nell’apprendistato professionalizzante viene resa facoltativa la formazione di base e trasversale che dovrebbe essere erogata dalle Regioni.

Per l’apprendistato per la qualifica e il diploma professionale il compenso per le ore di formazione  può essere composto nella misura del 35% del monte ore complessivo.

Elenco anagrafico dei lavoratori. (Modifiche al DPR 442/2000 e Dlgs 181/2000).

Possibilità di inserimento nell’elenco anagrafico, per chi intende avvalersi dei servizi per l’impiego, non solo per i cittadini italiani, ma anche per quelli comunitari e stranieri regolarmente soggiornanti in Italia.

Per comprovare lo stato di disoccupazione ci si potrà presentare presso un servizio per l’impiego di qualsiasi ambito del territorio dello Stato, e non più soltanto presso il servizio competente in base al domicilio.

Semplificazione del DURC

Istituzione di un nuovo sistema di verifica della regolarità contributiva con modalità telematiche, in tempo reale nei confronti dell’INPS dell’INAIL e, per le imprese edili, delle Casse Edili. La definizione delle modalità attuative è rinviata ad un decreto interministeriale.

Contratti di solidarietà.

Si prevede che con decreto interministeriale vengano fissati i criteri per individuare le aziende aventi diritto allo sgravio contributivo per i contratti di solidarietà nel limite delle risorse disponibili pari a 15 milioni di Euro nel 2014.

Nel riservarci ulteriori informative e commenti al riguardo, invitiamo le aziende associate a contattare i nostri uffici per specifiche interpretazioni o approfondimenti.

Distinti saluti.

   IL DIRETTORE
Dr. Giacinto Maioli

All.c.s.
Decreto Legge 34/14


Cerca

Prossimi eventi

Non ci sono eventi in arrivo al momento.