RINNOVO CCNL CONCIARIO

  • 0

RINNOVO CCNL CONCIARIO

Category:LAVORO E PREVIDENZA
Print Friendly, PDF & Email

LORO SEDI

Prot. n. I/    1199       /13
Avellino, 26 Luglio 2013

OGGETTO: RINNOVO CCNL CONCIARIO

Vi segnaliamo che il 18 luglio u.s., in anticipo rispetto alla scadenza, è stata firmata l’ipotesi di accordo per il rinnovo del CCNL del settore conciario del 31.10.2003.

Il nuovo contratto decorrerà dal 1° novembre 2013 e scadrà sia per la parte economica che per quella normativa il 31 ottobre 2016.

Provvediamo a trasmetterVi di seguito una sintesi dei principali punti dell’intesa ed il testo (allegato) dell’accordo di rinnovo con le tabelle retributive.

L’ipotesi di accordo sarà pienamente operativa a partire dal prossimo mese di settembre dopo le consultazioni dei lavoratori da parte delle Organizzazioni Sindacali.

Sintetizziamo i principali punti dell’intesa.

Aumento retributivo
L’aumento contrattuale è pari a euro 115,00 al livello D2 così erogati:
– euro 39 dal 1° novembre 2013
– euro 38 dal 1° novembre 2014
– euro 38 dal 1° novembre 2015
Per i dipendenti delle aziende conciarie in conto terzi gli aumenti decorreranno da:
1° novembre 2013 – 1° gennaio 2015 – 1° gennaio 2016

Relazioni Industriali
– Introdotto l’appoggio e il monitoraggio di iniziative specifiche, che tendano alla
ricomposizione delle relazioni, come accordi di filiera e reti di impresa
– Ribadita l’importanza della formazione come componente strategica per lo sviluppo e la competitività delle aziende del settore ed evidenziata la necessità di promuovere azioni congiunte per la valorizzazione dell’istruzione tecnica di settore
– Ribadita la necessità di definire azioni concrete di varia natura a tutela del Made in Italy
– Introdotta la possibilità per le aziende al di sotto dei 50 addetti di applicare le
disposizioni in materia di informazione su richiesta delle OO.SS.

Previdenza integrativa
Viene introdotta la facoltà di avviare al 2° livello la realizzazione della previdenza integrativa.

Disciplina dell’apprendistato
L’ articolo 4 del ccnl sarà regolato dalle parti in corso di vigenza contrattuale. Nel frattempo si applicheranno le leggi vigenti in materia (D.Lgs. 167/2011 e successive modifiche ed integrazioni) e l’accordo interconfederale del 18 aprile 2012.

Verifica del sistema classificatorio
In funzione delle modifiche avvenute nella realtà produttiva, le parti prevedono la  possibilità di intervenire con arricchimenti e perfezionamenti dell’attuale sistema  classificatorio. Tali variazioni saranno prontamente comunicate alle parti nazionali per l’eventuale inserimento nel successivo contratto.

Riposi aggiuntivi e riduzioni dell’orario di lavoro

Introdotta al 2° livello la possibilità di concordare l’utilizzo di lunghi periodi di congedo retribuito, cumulando nel tempo le giornate di riposo contrattualmente previste.

Contratto di 2° livello
Aggiunto tra i parametri: sostenibilità realizzata con certificazioni ICEC ai sensi di:
– UNI EN ISO 14001- Sistemi di gestione ambientale
– EMAS – Eco-Management and Audit Scheme
– UNI 11427 – Criteri per la definizione delle caratteristiche di prestazione di cuoi a ridotto contenuto ambientale
– EPD – Environmental Product Declaration
– UNI 11239 – Cuoio – Linee guida per la denominazione di origine di cuoi e pelli finite
– OHSAS18001 – Occupational Health and Safety Assessment Series

Malattia e infortunio
Introdotta la possibilità per il lavoratore di richiedere all’azienda la sospensione del  decorso del periodo di comporto per i giorni di assenza anche non continuativi, richiesti per terapie salvavita, certificati dalla struttura pubblica o convenzionata, fino ad un  massimo di 3 mesi per gli eventi morbosi riferibili a patologie oncologiche e per le patologie cronico – degenerative di difficile trattamento e cura con le comuni terapie.

Trattamento per maternità e paternità
Viene recepita la Legge 92/2012 in materia di congedo obbligatorio e facoltativo per il padre ed inoltre prevista la possibilità, a livello aziendale, di stabilire le modalità e i criteri di calcolo per la fruizione del congedo parentale su base oraria.

Trattamento di fine rapporto
Introdotta la possibilità di prevedere a livello aziendale ulteriori causali, oltre a quelle  previste dalla legge, per la seconda concessione del T.f.r. (es. acquisto di beni durevoli, spese di viaggio per favorire il ricongiungimento familiare etc.).

Clausola di inscindibilità
Essendo il secondo livello di contrattazione, che è facoltativo e viene concordato nei
termini definiti dall’art. 16 (contratto di 2° livello), inscindibilmente collegato al primo, l’adozione del presente CCNL implica l’applicazione di quanto prescritto negli accordi di 2° livello ove esistenti, purché coerenti con tutte le disposizioni del CCNL.

Con riserva di ulteriori informazioni al riguardo, porgiamo distinti saluti.

    IL DIRETTORE
Dr. Giacinto Maioli

All.c.s.
Testo dell’Accordo 18/07/2013


Cerca

Prossimi eventi

Non ci sono eventi in arrivo al momento.