SALUTE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO – FINANZIAMENTI INAIL – PUBBLICAZIONE BANDO ISI 2015

  • 0

SALUTE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO – FINANZIAMENTI INAIL – PUBBLICAZIONE BANDO ISI 2015

Category:ECONOMICO
Print Friendly, PDF & Email

Prot. n. II/ 19  /16
Avellino 8 gennaio 2016

SALUTE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO – FINANZIAMENTI INAIL – PUBBLICAZIONE BANDO ISI 2015
È stato pubblicato il Bando ISI 2015 (Gazzetta ufficiale del 21 dicembre 2015, n. 296) – allegato – che destina alle imprese, per la realizzazione di progetti di investimento per migliorare le condizioni di salute e sicurezza sul lavoro, risorse per un importo pari a 276.269.986 € ripartito in budget regionali.

Le imprese potranno compilare le domande on-line a partire dal 1° marzo 2016, fino alle ore 18.00 del 5 maggio 2016.
Per la presentazione della domanda viene confermato lo strumento del bando a sportello, secondo quanto previsto dal D.Lgs 123/1998.
La data e l’ora per l’inoltro on-line delle domande (click day) saranno pubblicate nel sito internet dell’Inail a partire dal 19 maggio 2016.
Nel merito le imprese possono presentare un solo progetto, per una sola unità produttiva e riguardante una sola tipologia tra quelle sotto indicate:
1.    Progetti di investimento volti al miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori;
2.    Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale;
3.    Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto.
Negli allegati 1, 2 e 3 del Bando sono indicati, rispettivamente per ciascuna delle tre tipologie di progetto, le caratteristiche, i documenti da presentare in fase di domanda e di rendicontazione, le spese tecniche riconoscibili e la loro entità massima nonché i parametri e i relativi punteggi.
Come per lo scorso anno il contributo in conto capitale è pari al 65% delle spese sostenute dall’impresa per la realizzazione del progetto, al netto dell’IVA. Il contributo massimo erogabile è pari a € 130.000. Il contributo minimo ammissibile è pari a € 5.000 (per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale non è fissato il limite minimo di contributo).
Sono escluse le imprese che hanno ottenuto il provvedimento di ammissione al contributo relativamente agli avvisi pubblici 2012, 2013 e 2014 e al cosiddetto Bando Fipit 2014.
Il Bando, pur riproducendo contenuti e modalità degli anni precedenti, presenta alcune novità rispetto al bando 2014, in particolare, relativamente ai progetti di investimento. Sono state riformulate, infatti, le tipologie di intervento, in particolare, con l’eliminazione degli interventi relativi alla riduzione dei rischi infortunistici collegati alle prime 5 cause di infortunio definite per ciascuna voce di tariffa a livello nazionale.
Un’altra importante novità è l’introduzione di specifici progetti di bonifica da materiali contenenti amianto (cui è destinato il 30% dell’importo del bando) – nei precedenti bandi la bonifica dell’amianto era presente, infatti, come tipologia di intervento tra i “progetti di investimento”. Questi progetti  prevedono sei diversi interventi (quali, ad esempio, la Rimozione coperture in materiale contenente amianto, la rimozione di materiale contenente amianto da impianti e attrezzature – cordami, coibentazioni, isolamenti di condotte di vapore, condotte di fumi ecc.).
Il testo del bando e i singoli avvisi regionali sono disponibili nel
sito internet dell’Inail.


Prossimi eventi

Non ci sono eventi in arrivo al momento.