TIROCINI FORMATIVI E DI ORIENTAMENTO. ART. 11 LEGGE 14.09.2011 N. 148 DI CONVERSIONE DEL D.L. N. 138/2011. CHIARIMENTI MINISTERIALI

  • 0

TIROCINI FORMATIVI E DI ORIENTAMENTO. ART. 11 LEGGE 14.09.2011 N. 148 DI CONVERSIONE DEL D.L. N. 138/2011. CHIARIMENTI MINISTERIALI

Category:LAVORO E PREVIDENZA
Print Friendly, PDF & Email
ALLE AZIENDE ASSOCIATE
LORO SEDI
Prot. n. I/   1832 /2011
Avellino 20 Settembre 2011
OGGETTO: TIROCINI FORMATIVI E DI ORIENTAMENTO. ART. 11 LEGGE 14.09.2011 N. 148 DI CONVERSIONE DEL D.L. N. 138/2011. CHIARIMENTI MINISTERIALI.
Facciamo seguito alla nostre precedenti comunicazioni relative ad un primo esame delle disposizioni del DL n. 138/2011 per segnalarVi che con la conversione in legge, avvenuta il 14 settembre 2011 u.s., sono divenute definitive alcune disposizioni tra cui quelle dell’art. 11 in tema di tirocini formativi e di orientamento.
Il Ministero del Lavoro, nelle more della conversione in legge, in considerazione della portata innovativa delle disposizioni che intervengono a limitare e modificare la precedente normativa, ha emanato la Circolare n.24 del 12 settembre u.s. con la quale ha fornito dei primi chiarimenti.
I punti più rilevanti della Circolare sono i seguenti:
–   Conferma della competenza delle Regioni nella regolamentazione della materia;
–   Giustificazione dell’intervento legislativo statale al solo scopo di dare “maggiore certezza al quadro legale di riferimento” attualmente lacunoso e frammentato”;
–   previsione dell’ambito di applicazione delle nuove norme.
Risultano espressamente esclusi dalla nuova normativa:
–   i tirocini “curriculari” ovvero i tirocini formativi e di orientamento inclusi nei piani di studio delle Università e degli Istituti scolastici sulla base di norme regolamentari o di altre esperienze previste all’interno di una percorso formale di istruzione o di formazione.
–   I tirocini a favore dei disabili invalidi fisici, psichici, sensoriali (cfr. art. 11, comma 2, della legge n. 68 del 1999), di quelli a favore di soggetti in trattamento psichiatrico, tossicodipendenti, alcolisti, condannati ammessi a misure alternative alla detenzione, di quelli a favore degli immigrati, nell’ambito del decreto flussi, nonchè di soggetti svantaggiati destinatari di iniziative di inserimento/reinserimento;
Nella Circolare viene precisato che non rientrano nel campo di applicazione anche i tirocini di cosidetto reinserimento/ inserimento al lavoro svolto principalmente a favore di disoccupati, compresi i lavoratori in mobilità, ed altre esperienze a favore degli inoccupati la cui regolamentazione rimane integralmente affidata alle Regioni.
Salvo le espresse esclusioni i soggetti che potranno essere titolari di stage in base alle nuove disposizioni sono solo i neo – laureati o i neo – diplomati entro e non oltre 12 mesi dal conseguimento del relativo titolo di studio e la durata dello stage non potrà superare i sei mesi, compreso le proroghe.
I tirocini formativi e di orientamento potranno essere promossi unicamente da soggetti in possesso di specifici requisiti preventivamente determinati dalle normative regionali in funzione di idonee garanzie all’espletamento delle iniziative medesime.
La Circolare chiarisce, inoltre, che i tirocini formativi e di orientamento avviati o comunque formalmente approvati prima del 13 agosto 2011 potranno proseguire in base alla vecchia normativa fino alla relativa scadenza e non potranno essere prorogati altrimenti rientrano nella nuova disciplina.
Infine precisiamo che in assenza di regolamentazione regionale, si applica la legge 196/97 ed il relativo regolamento di attuazione, fermo restando i contenuti dettati dalla nuova disciplina di legge.
Provvediamo a trasmetterVi in allegato il testo della Circolare ministeriale citata e ci riserviamo di fornirVi più ampie indicazioni sulla materia.
Distinti saluti.
IL DIRETTORE
Dr. Giacinto Maioli

All.c.s.
Circolare n. 24/2011


Cerca

Prossimi eventi

Non ci sono eventi in arrivo al momento.