(UE) N.33/2011. DETERMINAZIONE DEI CRITERI IN BASE AI QUALI ALCUNI TIPI DI ROTTAMI FERROSI CESSANO DI ESSERE CONSIDERATI RIFIUTI

  • 0

(UE) N.33/2011. DETERMINAZIONE DEI CRITERI IN BASE AI QUALI ALCUNI TIPI DI ROTTAMI FERROSI CESSANO DI ESSERE CONSIDERATI RIFIUTI

Category:ECONOMICO
Print Friendly, PDF & Email

Prot. n I/ 844 /11
Avellino, 13 Aprile 2011
OGGETTO: REGOLAMENTO (UE) N.333/2011. DETERMINAZIONE DEI CRITERI IN BASE AI QUALI ALCUNI TIPI DI ROTTAMI FERROSI CESSANO DI ESSERE CONSIDERATI RIFIUTI.

Vi segnaliamo che è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea dell’8.04.2011 il regolamento UE n. 333/2011 del 31 marzo 2011 con il quale vengono fissati i criteri in base ai quali alcuni tipi di rottami ferrosi cessano di essere considerati rifiuti.

Il Regolamento entrerà in vigore il 28 aprile  p.v. ma diventerà applicabile a decorrere dal 9 ottobre 2011 per consentire agli operatori di conformarsi ai criteri enunciati.

Il Regolamento è stato adottato ai sensi della Direttiva 2008/98/CEE i cui principi sono stati codificati nel nostro ordinamento dall’art. 184 ter del Dlgs 152/06 come modificato dal Dlgs 205/2010.

La portata del provvedimento è di particolare rilevanza in quanto consentirà di sottrarre alla normativa sui rifiuti i rottami di ferro, acciaio, alluminio ed i rottami di leghe di alluminio che rispettano determinati requisiti e che siano sottoposti a procedure di controllo interno.

Inoltre il produttore o l’importatore deve compilare un’apposita dichiarazione di conformità secondo il modello riportato nel Regolamento.

Per completezza di informazione provvediamo a trasmettervi in allegato il testo del Regolamento comunitario di cui all’oggetto.

Distinti saluti.
  IL DIRETTORE
Dr. Giacinto Maioli
All. c.s.
Regolamento UE 333/2011


Cerca

Prossimi eventi

Non ci sono eventi in arrivo al momento.