Ammortizzatori sociali – Benefici per l’assunzione di lavoratori disoccupati – Disciplina – Decreto Interministeriale.

  • 0

Ammortizzatori sociali – Benefici per l’assunzione di lavoratori disoccupati – Disciplina – Decreto Interministeriale.

Category:LAVORO E PREVIDENZA
Print Friendly, PDF & Email

Ammortizzatori sociali – Benefici per l’assunzione di lavoratori disoccupati – Disciplina – Decreto Interministeriale.

Segnaliamo che il Ministero del lavoro ha emanato il Decreto interministeriale n. 53344 del 26/07/2010 (anche in allegato) che regola la concessione degli incentivi per l’assunzione dei lavoratori titolari dell’indennità di disoccupazione non agricola con requisiti ordinari o dell’indennità speciale di disoccupazione edile.

Nell’ambito delle misure di contrasto alla crisi economica ed in via sperimentale per l’anno 2010, il legislatore ha previsto (art. 2, comma 151, della legge 23/12/2009 n. 191) un beneficio economico in favore dei datori di lavoro che, senza esservi tenuti, assumono a tempo pieno e indeterminato lavoratori destinatari dell’indennità di disoccupazione.

L’incentivo spetta a condizione che i datori di lavoro non abbiano effettuato nei dodici mesi precedenti riduzione di personale avente la stessa qualifica dei lavoratori da assumere e che non abbiano sospensioni dal lavoro.

Il beneficio è concesso dall’INPS e ammonta ad una somma pari all’indennità spettante al lavoratore nel limite di spesa del trattamento previsto e con esclusione di quanto dovuto a titolo di contribuzione figurativa per il numero di mensilità di trattamento di sostegno al reddito non erogate.

L’incentivo è erogato, a domanda e nel limite di 12 milioni di euro, attraverso il conguaglio con le somme dovute dai datori di lavoro a titolo di contributi previdenziali.

La disposizione di legge rinvia ad un decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, per la disciplina delle modalità di attuazione.

Il provvedimento in commento, nel dare attuazione alla previsione di legge sopra richiamata, individua i datori di lavoro ammessi all’incentivo (art. 1), i contratti di lavoro per i quali spetta l’incentivo (art. 2), i lavoratori per la cui assunzione spetta l’incentivo (art. 3),   le modalità di presentazione della domanda (art. 4), la misura e la durata dell’incentivo (art. 5).

Occorre mettere sin da subito in evidenza quanto previsto all’art. 2, comma 3: il decreto, infatti, prevede espressamente che l’incentivo in argomento è cumulabile con le riduzioni contributive eventualmente spettanti in forza della normativa vigente, ivi compreso il particolare beneficio previsto per i datori di lavoro che assumono i destinatari dell’indennità di disoccupazione non agricola con requisiti normali, che abbiano almeno cinquanta anni di età (art. 2, comma 134, della legge 23 dicembre 2009, n. 191).

In secondo luogo, evidenziamo che, per fruire del beneficio, le imprese devono presentare apposita domanda all’Inps entro il mese successivo alla data di stipula del contratto.

Il decreto, nel confermare il carattere sperimentale della misura ed il relativo periodo di vigenza (il solo anno 2010), disciplina opportunamente anche le ipotesi in cui la richiesta del beneficio provenga da datori di lavoro che avevano stipulato contratti di lavoro prima della pubblicazione del Decreto interministeriale (art. 4, comma 2).

In questo caso, la domanda va presentata entro il mese successivo alla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale, ad oggi non ancora avvenuta.

Posto che, come ricordato, la norma introduce un tetto di spesa, l’Inps dovrà monitorare l’andamento del finanziamento e potrà concedere l’incentivo secondo l’ordine cronologico di stipula dei contratti di lavoro (e non secondo l’ordine della domanda di accesso al beneficio).

Facciamo riserva di ulteriori indicazioni laddove l’Inps fornisca proprie precisazioni in merito.

 

Distinti saluti.

 

IL DIRETTORE

Dr. Giacinto Maioli

 

 

All.c.s.

Decreto benefici


Cerca

Prossimi eventi

Non ci sono eventi in arrivo al momento.