AREE DI CRISI DELLA CAMPANIA. PUBBLICAZIONE CIRCOLARE DEL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

  • 0

AREE DI CRISI DELLA CAMPANIA. PUBBLICAZIONE CIRCOLARE DEL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

Category:ECONOMICO
Print Friendly, PDF & Email

Prot. n. II/ 750  /14
Avellino, 29 Aprile 2014

OGGETTO: AREE DI CRISI DELLA CAMPANIA. PUBBLICAZIONE CIRCOLARE DEL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO.

Facciamo seguito alla nostra precedente comunicazione del 7 Aprile 2014 Prot n. II/   623/14 per informarVi che il Ministero dello Sviluppo Economico ha reso disponibile sul proprio sito web la Circolare che definisce modalità e termini per la presentazione delle domande di accesso alle agevolazioni di cui al Decreto del 13 Febbraio 2014 in favore di programmi di investimento finalizzati al rilancio industriale delle aree di crisi in Campania.

Il provvedimento, atteso ora in Gazzetta Ufficiale, regola le modalità per l’accesso alle agevolazioni e definisce il quadro degli investimenti e delle spese ammissibili. Inoltre, indica le procedure di accesso, l’istruttoria dei programmi e le procedure di concessione ed erogazione delle agevolazioni. Dal 19 maggio e fino 30 giugno 2014 sarà possibile inoltrare l’istanza.

In particolare, per quanto riguarda i programmi di investimento ricordiamo che è possibile presentare domanda per:
 a) la realizzazione di nuove unità produttive tramite l’adozione di soluzioni tecniche, organizzative e/o produttive innovative rispetto al mercato di riferimento;
 b) l’ampliamento e/o la riqualificazione di unità produttive esistenti tramite diversificazione della produzione in nuovi prodotti aggiuntivi o cambiamento fondamentale del processo produttivo complessivo;
 c) la realizzazione di nuove unità produttive o l’ampliamento di unità produttive esistenti che eroghino servizi

I citati programmi devono prevedere un importo complessivo non inferiore a Euro 1.000.000 e non superiore a euro 20.000.000 fatta eccezione per i servizi il cui valore minimo è fissato in Euro 500.000.

I programmi dovranno essere avviati successivamente alla presentazione della domanda di agevolazione e conclusi entro 24 mesi dalla stipula del contratto di contributo.
Le spese ammissibili debbono riferirsi all’acquisto e alla realizzazione di immobilizzazioni necessarie alla realizzazione del programma oggetto della richiesta di agevolazioni.
Queste possono riferirsi a titolo esemplificativo a:
– Suolo aziendale;
– Opere murarie e infrastrutture specifiche aziendali;
– Macchinari, impianti ed attrezzature
– Programmi informatici commisurati alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa, ma anche brevetti, licenze e conoscenze tecniche concernenti nuove tecnologie.

Le agevolazioni sono concesse secondo un mix composto da un finanziamento agevolato nella misura massima del 30% degli investimenti e contributo in conto impianti con percentuali variabili tra il 3% e il 45% dell’investimento.

Prevista a carico dell’impresa un impegno pari ad almeno il 25% del totale delle spese ammissibili attraverso risorse proprie ovvero mediante finanziamento esterno.

Nel rimandare ai contenuti della circolare per gli aspetti relativi alla istruttoria e valutazione dei progetti, segnaliamo che procedura di accesso prevede l’utilizzo di una piattaforma informatica che sarà messa a disposizione del soggetto gestore (Invitalia) in una apposita sezione del portale www.invitalia.it Il termine iniziale per l’inoltro delle istanze è fissato al 19 maggio 2014, quello finale al 30 giugno 2014.

Considerata la natura dei fondi messi a disposizione del Ministero dello Sviluppo Economico è necessario per le imprese che accederanno ai benefici, prevedere un incremento occupazionale correlato all’investimento. Da un punto di vista premiale, infatti, l’incremento occupazionale viene valutato nel merito ai fini della graduatoria finale. Unitamente a tale parametro di valutazione, il Ministero terrà in considerazione anche gli elementi di innovazione tecnologica del programma, il miglioramento dell’impatto ambientale e l’intensità dell’impresa di apportare risorse finanziarie proprie al programma.

Le imprese associate possono contattare i nostri Uffici (tel 0825 785512 email economico@confindustria.avellino.it ) per ogni ulteriore informazione.
In allegato, il testo del Decreto del 13 Febbraio e la Circolare oggetto della presente nota.
Distinti saluti.
IL DIRETTORE
Dr. Giacinto Maioli

All.c.s.
Decreto 13 Febbraio 2014
Circolare 18 Aprile 2014


Cerca

Prossimi eventi

Non ci sono eventi in arrivo al momento.