CREDITO D’IMPOSTA REGIONALE PER I NUOVI INVESTIMENTI PRODUTTIVI. DECRETO REGIONE CAMPANIA DI INDIVIDUAZIONE DEI CRITERI PER LA VALUTAZIONE DEI PROGRAMMI DI INVESTIMENTO.

  • 0

CREDITO D’IMPOSTA REGIONALE PER I NUOVI INVESTIMENTI PRODUTTIVI. DECRETO REGIONE CAMPANIA DI INDIVIDUAZIONE DEI CRITERI PER LA VALUTAZIONE DEI PROGRAMMI DI INVESTIMENTO.

Category:ECONOMICO

CREDITO D’IMPOSTA REGIONALE PER I NUOVI INVESTIMENTI PRODUTTIVI. DECRETO REGIONE CAMPANIA DI INDIVIDUAZIONE DEI CRITERI PER LA VALUTAZIONE DEI PROGRAMMI DI INVESTIMENTO.  

Vi segnaliamo che la Regione Campania con Decreto Dirigenziale pubblicato sul BURC del 21 Giugno 2010 ha definito i criteri per la valutazione di ammissibilità dei programmi di investimento chiarendo che detti programmi, presentati dalle imprese interessate, saranno valutati in base in base a: 

1. Qualità del programma di investimento, sia in termini di chiarezza nella definizione degli obiettivi sia in termini di coerenza del programma rispetto agli obiettivi; 

2. Innovatività dell’iniziativa, tenuto conto dell’ambito territoriale e settoriale cui il programma di investimento si riferisce, delle modalità di realizzazione del programma stesso, nonché del mercato a cui l’impresa si rivolge; 

3. Sostenibilità economica del programma di investimento, tenuto conto degli effetti attesi in termini di mercato, capacità produttiva, impatto occupazionale e valore aggiunto; 

4. Nel caso in cui il programma di investimento preveda l’acquisto di impianti e macchinari,

sostenibilità ambientale, intesa come capacità dell’intervento di garantire un uso sostenibile delle risorse, ovvero la prevenzione dell’inquinamento, la riduzione delle emissioni, la riduzione dei consumi ecc.;

Tali parametri, secondo le indicazioni del Decreto Dirigenziale, integrano e specificano quelli fissati con l’Avviso di cui al Decreto n. 180/2010 (nostra Circolare 30 marzo 2010 Prot. N. II/785/10) e devono essere necessariamente tutti valutati in maniera positiva ai fini dell’ammissibilità. 

Pertanto nella domanda di accesso alle agevolazioni è necessario che siano indicate tutte le informazioni e i dati necessari per consentire la valutazione in merito all’ammissibilità dei programmi presentati secondo i citati parametri. 

Il Decreto in oggetto stabilisce, inoltre, che in fase di presentazione della domanda di accesso alle agevolazioni vengano rispettate alcune formalità collegate al dettaglio dei beni strumentali oggetto dell’investimento ed alla copertura finanziaria mediante dichiarazione sostitutiva resa ai sensi dell’art. 46 e 47 del DPR 445/2000 da inserire in calce all’istanza di accesso all’agevolazione e ai modelli di prima e seconda fruizione. 

Alla luce delle integrazioni apportate dal Decreto in esame,  viene contestualmente modificata la modulistica a suo tempo resa disponibile con l’Avviso pubblico sostituendo gli allegati n. 1, n.2 e n. 3 del Decreto 180/2010. 

In considerazione dell’importanza di tale integrazione al regime del credito d’imposta, riteniamo opportuno allegare in formato elettronico il Decreto Dirigenziale pubblicato sul BURC del 21 giugno 2010. 

Distinti saluti. 

   IL DIRETTORE

Dr. Giacinto Maioli

 

All. c.s.

Decreto 470/2010