INCONTRO CON L’ASSESSORATO ALLE ATTIVITA’ PRODUTTIVE DELL’ 11 FEBRAIO 2014. RESOCONTO E SINTESI DEGL

  • 0

INCONTRO CON L’ASSESSORATO ALLE ATTIVITA’ PRODUTTIVE DELL’ 11 FEBRAIO 2014. RESOCONTO E SINTESI DEGL

Category:ATTIVITA' ASSOCIATIVE
Print Friendly, PDF & Email

Direzione

ALLE AZIENDE ASSOCIATE
LORO SEDI

Prot. n. II/ 247   /14
Avellino, 12 Febbraio 2014

OGGETTO: INCONTRO CON L’ASSESSORATO ALLE ATTIVITA’ PRODUTTIVE DELL’ 11 FEBRAIO 2014. RESOCONTO E SINTESI DEGLI INTERVENTI.

Con riferimento all’incontro tenutosi presso la nostra sede lo scorso 11 febbraio 2014, riteniamo opportuno informare le aziende sulle principali misure presentate dall’Assessore alle Attività Produttive della Regione Campania, Fulvio Martusciello e dagli altri referenti tecnici regionali che hanno preso parte ai lavori.

 

La finalità dell’incontro è stata quella di condividere con gli associati le azioni e gli strumenti che l’Assessorato alle attività produttive ha predisposto a favore del sistema produttivo regionale.

Il primo argomento riguarda l’attuazione dei Contratti di Programma. Per la Provincia di Avellino sono due le iniziative consortili in stato avanzato di istruttoria e prossimi alla liquidazione di una prima tranche di agevolazione. Per altre due iniziative è prevista la firma del contratto di programma nei prossimi mesi. In tutto gli investimenti complessivi ammontano a circa 60 milioni di Euro.

Per quanto riguarda il Bando per il rilancio delle  aree colpite da crisi industriale, l’assessorato ha confermato che il prossimo 21 febbraio 2014 sarà pubblicato l’Avviso pubblico. Circa i tempi, saranno quarantacinque i giorni a disposizione delle imprese per presentare le istanze tramite Invitalia. Nei successivi 90 giorni sarà eseguita la prima verifica di coerenza dei progetti. Sono disponibili circa 150 milioni a livello regionale. Il 60% di tali fondi è a beneficio delle iniziative presentate da aggregazioni consortili (Contratti di Sviluppo), mentre il 40% sarà utilizzabile per investimenti proposti da singole imprese per la realizzazione, l’ampliamento o la riqualificazione unità produttive. Per la Provincia di Avellino sono stati stanziati circa 20 milioni di Euro. Ricordiamo che uno dei presupposti per l’ammissibilità dei progetti di investimento è l’incremento occupazionale. Per tale incremento le imprese dovranno attingere da un bacino di lavoratori fuoriusciti dal sistema campano sulla base di precise indicazioni territoriali.

Nel corso dell’incontro, sono state presentate altre specifiche misure. Con Delibera di Giunta Regionale n. 378/2013 sono state programmate risorse per un importo complessivo di 100 milioni di Euro per la costituzione di un Fondo regionale per lo sviluppo a favore di PMI campane, gestito dalla società in house Sviluppo Campania Spa. Altri 150 milioni di Euro sono stati stanziati per la realizzazione dei un Fondo per la realizzazione di misure anticicliche e la salvaguardia dell’occupazione a favore delle imprese campane (Delibera n. 497/2013).

Sono già in fase di preparazione i Bandi per la selezione delle istanze. Questi riguarderanno:

a)    Il supporto all’internazionalizzazione
b)    Il consolidamento dei debiti
c)    L’emissione di Mini Bond
d)    Le azioni di Marketing per contrastare gli effetti negativi generati dalle questioni “Terra   

       dei fuochi”.
e)    Il supporto finanziario allo start-up e agli investimenti delle imprese di piccole dimensioni
f)     Il rafforzamento patrimoniale delle PMI attraverso investimenti nell’equity e operazioni    

       di ingegneria finanziaria.

g)    Il supporto alle reti di impresa
h)    La creazione di un fondo di garanzia per rafforzare i Confidi regionali. 

Ulteriori misure prevedono il sostengo ai Centri Commerciali Naturali già costituiti o di nuova costituzione con misure a favore sia degli Enti che ospitano i centri che a favore delle aziende che li costituiscono.

Sono 26 i Comuni irpini che hanno inoltrato istanza alla Regione Campania per progetti di infrastrutturazione dei PIP – Piani Insediamento Produttivo. Le provvidenze regionali saranno rese disponibili nei prossimi mesi sulla base dei progetti comunali.

Infine il Presidente Sabino Basso ha presentato in anteprima una misura dell’Assessorato Regionale alla Ricerca per la quale sono stanziati circa 100 milioni di Euro. Si tratta di tre nuovi bandi che saranno pubblicati entro la fine di febbraio e destinati alle piccole e medie imprese.

Più nel dettaglio le azioni previste sono le seguenti:

Progetti Cultural and Creative Lab che intende sviluppare network di eccellenza produttiva in uno o più ambiti dell’industria creativa, che, privilegiando l’impiego di tecnologie chiave abilitanti, siano finalizzati allo sviluppo di nuovi prodotti con elevato contenuto culturale;

Campania Start-up  che intende  promuovere e supportare la nascita e lo sviluppo, sull’intero territorio regionale, di nuove imprese innovative ad elevato contenuto di conoscenza, basate sulla valorizzazione economica dei risultati della ricerca e/o sullo sviluppo di prodotti e servizi basati su nuove tecnologie;

Progetti di trasferimento tecnologico cooperativi e di prima industrializzazione per le imprese ad alto potenziale che intende sostenere lo sviluppo delle PMI innovative, già operative sul territorio regionale, attraverso processi di trasferimento tecnologico cooperativi e strutturati e di prima industrializzazione, che  risultano, strategici per lo sviluppo del sistema dell’innovazione regionale e la competitività, anche a livello internazionale.

I nostri Uffici restano a disposizione per ogni ulteriore chiarimento, segnalando che le bozze di alcuni bandi, sono già disponibili e possono essere richieste telefonicamente o via email (tel 0825 785512 email economico@confindustria.avellino.it).

Distinti saluti.

 IL DIRETTORE
Dr. Giacinto Maioli


Prossimi eventi

Non ci sono eventi in arrivo al momento.