Pubblicato da SRM e OBI il Rapporto “Congiuntura Mezzogiorno” relativo al IV trimestre 2010.

  • 0

Pubblicato da SRM e OBI il Rapporto “Congiuntura Mezzogiorno” relativo al IV trimestre 2010.

Category:Senza categoria
Print Friendly, PDF & Email


Pubblicato da SRM e OBI il Rapporto “Congiuntura Mezzogiorno” relativo al IV trimestre 2010.

E’ stato pubblicato da SRM-Studi e Ricerche per il Mezzogiorno e OBI-Osservatorio Regionale Banche Imprese di Economia e Finanza il Rapporto “Congiuntura Mezzogiorno” relativo al IV trimestre 2010 (i dati relativi alle indagini su imprese e consumatori vengono elaborati dall’ISAE). Il rapporto analizza la situazione congiunturale del settore manifatturiero, delle costruzioni, del terziario innovativo e delle famiglie, relativa al Mezzogiorno e alle regioni che ne fanno parte.

La ripresa del Clima Economico registrata a livello nazionale (l’indice per l’Italia sale a 101,8 da 99,9, sui massimi dal terzo trimestre 2007) non è diffusa in modo omogeneo sul territorio: l’indice scende infatti nel Nord Ovest (da 100,9 a 100,3) e nel Nord Est (da 102,5 a 102,1) e aumenta invece al Centro (da 97,6 a 100,1) e nel Mezzogiorno (da 88,5 a 89,6). In particolare, il miglioramento del clima economico nel Mezzogiorno è essenzialmente dovuto in questa fase alla risalita della fiducia dei consumatori (a 107,1 da 104,7) e di quella delle imprese manifatturiere (da 90,1 a 90,9), mentre la fiducia dei servizi è in calo (da 104,5 a 100,3) rispetto al trimestre precedente. Cala invece anche nel quarto trimestre, in controtendenza con il dato nazionale, la fiducia delle imprese di costruzioni (da 97,5 a 95,2).

Guardando ai dati regionali, la ripresa del clima di fiducia del settore industriale si estende a tutti gli ambiti territoriali, con la sola eccezione della Puglia e della Sardegna. Anche nelle costruzioni, il calo è diffuso in modo piuttosto omogeneo sul territorio, con un peggioramento  in tutte le regioni, con la sola eccezione della Calabria (dove si registra un forte aumento) e del Molise (dove l’indice è stazionario sui valori del trimestre precedente). Notevoli differenze emergono infine tra i consumatori, con l’indice che migliora in Basilicata, Sardegna e Campania, è sostanzialmente stabile in Abruzzo e peggiora invece nelle rimanenti regioni.

Il rapporto completo è disponibile sui siti degli istituti (www.srmmezzogiorno.it; www.bancheimprese.it).


Cerca

Prossimi eventi

Non ci sono eventi in arrivo al momento.