“La Sicurezza conviene sempre”, bilancio del Progetto SIS e consegna del Premio Imprese per la Sicurezza. Premiate anche aziende irpine.

  • 0

“La Sicurezza conviene sempre”, bilancio del Progetto SIS e consegna del Premio Imprese per la Sicurezza. Premiate anche aziende irpine.

Category:Senza categoria
Print Friendly, PDF & Email

 

“La Sicurezza conviene sempre”, bilancio del Progetto SIS e consegna del Premio Imprese per la Sicurezza. Premiate anche aziende irpine.

Il convegno di chiusura del progetto SIS – Sviluppo Imprese in Sicurezza ha fatto da cornice alla consegna del Premio dedicato alle imprese che più si sono impegnate con investimenti, progetti ed iniziative nel campo della salute e sicurezza sul lavoro
“La Sicurezza conviene sempre”, questo il titolo del convegno che, alla presenza del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Elsa Fornero, ha chiuso il progetto SIS – Sviluppo Imprese in Sicurezza, realizzato da Confindustria, Inail, Federmanager e Fondirigenti,

Il convegno ha fatto anche da cornice alla consegna del Premio Imprese per la Sicurezza, l’iniziativa di Confindustria e Inail, realizzata con il supporto tecnico di APQI e Accredia, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica. Alla prima edizione del Premio, curato da Aldo Bonomi, Vice Presidente di Confindustria hanno preso parte oltre 260 aziende, valutate dai team composti da Inail, APQI e Accredia, che hanno individuato le più meritevoli. Il massimo riconoscimento (award) è andato a: Azimut Benetti; Arcelormittal Piombino (con una divisione produttiva a Luogosano) e RS Components, mentre a seguire (prize) si sono classificate: Hera e STMicroelectronics. Infine sono state conferite menzioni per progetti specifici a: Irpinia Zinco (con sede a Lacedonia); Ava; Bayer Materialscience; Bauli; Thales Alenia Space Italia e Unical AG.

Nel corso del Convegno sono state riassunte le caratteristiche ed i numeri del progetto SIS, che da giugno 2009, grazie alla collaborazione delle Associazioni territoriali e di categoria di Confindustria, ha coinvolto migliaia di imprenditori e manager attraverso un percorso seminariale dal quale sono emersi alcuni punti chiave:

l’importanza dell’investimento in sicurezza, per fornire valore aggiunto all’impresa e generare vantaggi competitivi;
la necessità di connaturare il sistema di gestione della sicurezza con la più generale organizzazione aziendale del lavoro;
il valore di una cultura aziendale orientata alla sicurezza, come motore di comportamenti individuali responsabili e sicuri.

Dal dibattito che ha visto protagonisti la Presidente Emma Marcegaglia, insieme ai segretati generali di CGIL, CISL e UIL, Susanna Camusso, Raffaele Bonanni e Luigi Angeletti, è emersa la convergenza di orientamento delle parti sociali sulla priorità assoluta del tema Sicurezza, anche in fasi economiche negative come quella che stiamo attraversando, nella quale diviene importante accentuare gli sforzi sui versanti della lotta all’illegalità ed al sommerso e sul sostegno all’innovazione tecnologica dei mezzi di produzione.

Il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Elsa Fornero, ha infine sottolineato la necessità che gli organi di controllo si pongano non solo come accertatori di violazioni, ma soprattutto come “collaboratori” delle imprese e dei lavoratori nel percorso di acquisizione di una generale cultura della sicurezza, per ottenere la quale rimangono fondamentali la prevenzione dei rischi e la formazione specifica.


Cerca

Prossimi eventi

Non ci sono eventi in arrivo al momento.