Riforma Fornero – Accordo Interconfederale sulla convalida delle dimissioni e delle risoluzioni consensuali

  • 0

Riforma Fornero – Accordo Interconfederale sulla convalida delle dimissioni e delle risoluzioni consensuali

Category:LAVORO E PREVIDENZA
Print Friendly, PDF & Email

ALLE AZIENDE ASSOCIATE
LORO SEDI

Prot. n. I/1344/12
Avellino, 7 agosto 2012

OGGETTO: Riforma Fornero – Accordo Interconfederale sulla convalida delle dimissioni e delle risoluzioni consensuali

Il 3 agosto u.s., Confindustria e CGIL, CISL e UIL hanno sottoscritto un Accordo Interconfederale (che trasmettiamo in allegato) in ordine alla procedura di convalida delle dimissioni e delle risoluzioni consensuali prevista dall’art. 4, comma 17 e seguenti, della legge n. 92/2012.
L’Accordo attua la facoltà prevista dal comma 17 dell’art. 4 della citata legge in base alla quale i contratti collettivi nazionali, stipulati dalle organizzazioni sindacali comparativamente più rappresentative a livello nazionale, possono individuare ulteriori sedi, in aggiunta a quelle previste dalla legge, nelle quali è possibile procedere alla convalida delle dimissioni e delle risoluzioni consensuali.
In particolare, le parti hanno concordato che la convalida delle dimissioni e delle risoluzioni consensuali potrà avvenire “in sede sindacale, ai sensi delle disposizioni del codice di procedura civile”.
Tale riferimento deve intendersi comprensivo non solo del disposto dell’art. 411, comma 3, del c.p.c., ma anche delle eventuali ulteriori sedi sindacali individuate dalla contrattazione collettiva ai sensi dell’art. 412-ter del c.p.c..
Ne deriva che la convalida delle dimissioni e delle risoluzioni consensuali ben potrà avvenire con modalità conformi alle procedure tradizionalmente utilizzate per concludere conciliazioni e transazioni e comunque anche nel contesto di queste ultime.
Pertanto, nel testo di eventuali atti di conciliazione, si suggerisce di inserire espressamente la formula che la sottoscrizione avviene anche ai fini della convalida della risoluzione consensuale. Formula analoga potrà essere utilizzata nel caso di dimissioni che vengano convalidate “in sede sindacale”.
Le parti hanno, altresì, precisato che l’Accordo Interconfederale non preclude in alcun modo la possibilità che i contratti collettivi nazionali possano esercitare, a loro volta, la facoltà prevista dall’art. 4, comma 17, della legge n. 92/2012.

Distinti saluti.
IL DIRETTORE
Dr. Giacinto Maioli
All.c.s.
Accordo Interconfederale 03/08/2012


Cerca

Prossimi eventi

Non ci sono eventi in arrivo al momento.