RINNOVO CCNL 8 GENNAIO 2014 PER IL SETTORE GOMMA, PLASTICA, CAVI ELETTRICI ED AFFINI – ACCORDO 10 DICEMBRE 2015.

  • 0

RINNOVO CCNL 8 GENNAIO 2014 PER IL SETTORE GOMMA, PLASTICA, CAVI ELETTRICI ED AFFINI – ACCORDO 10 DICEMBRE 2015.

Category:LAVORO E PREVIDENZA
Print Friendly, PDF & Email

RINNOVO CCNL 8 GENNAIO 2014 PER IL SETTORE GOMMA, PLASTICA, CAVI ELETTRICI ED AFFINI – ACCORDO 10 DICEMBRE 2015.

Vi segnaliamo che l’11 dicembre u.s, è stato raggiunto l’accordo per il rinnovo del CCNL 8 gennaio 2014 per gli addetti all’industria della gomma, delle materie plastiche e dei cavi elettrici e affini che riportiamo in allegato.

 

Ci preme evidenziare che nessun impegno economico e normativo è stato previsto in capo alle aziende per l’anno 2016 (il primo aumento decorrerà infatti dal 1 gennaio 2017) e che è stato definito, in merito alla dinamica degli effetti economici dei prossimi rinnovi, che sarà presa a riferimento, l’annuale comunicazione ufficiale dell’Istat di maggio relativa ai dati inflattivi nonché un meccanismo di verifica annuale degli scostamenti degli indici inflattivi.

Riportiamo di seguito una breve sintesi delle modifiche apportate al testo contrattuale:

Previdenza complementare

E’ stato sospeso l’incremento della contribuzione al Fondo Gomma Plastica dello 0,20% stabilito dal CCNL 8/1/2014, con decorrenza dicembre 2015.

L’incremento del contributo al Fondo decorrerà dal 1° giugno 2018. Pertanto, da tale data, la contribuzione sarà:

– 1,56% della retribuzione annua utile per il TFR a carico lavoratore;

– 1,56% della retribuzione annua utile per il TFR a carico lavoratore

Il presente incremento annulla e sostituisce la contribuzione al Fondo prevista con decorrenza dal 1° dicembre 2015 dal CCNL 8 gennaio 2014

Minimi contrattuali

Sono stati convenuti i seguenti incrementi retributivi:

Liv

01-gen-17

01-gen-18

01-ott-18

I

20,27

20,27

10,81

H

24,52

24,52

13,08

G

26,75

26,75

14,26

F

30,00

30,00

16,00

E

30,40

30,40

16,21

D

31,21

31,21

16,64

C

31,82

31,82

16,97

B

32,63

32,63

17,40

A

33,64

33,64

17,94

Q

35,47

35,47

18,91

Pertanto a decorrere dal 1° gennaio 2017, i minimi contrattuali saranno

Liv

01-gen-17

01-gen-18

01-ott-18

I

1363,19

1383,46

1394,27

H

1513,28

1537,80

1550,88

G

1585,29

1612,04

1626,31

F

1699,18

1729,18

1745,18

E

1744,93

1775,33

1791,54

D

1819,05

1850,26

1866,90

C

1841,87

1873,69

1890,66

B

1865,77

1898,40

1915,80

A

1979,17

2012,81

2030,75

Q

2102,41

2137,88

2156,79

Inoltre gli incrementi con decorrenza 2018 (1 gennaio 2018 e 1 ottobre 2018) potranno essere posticipati fino ad un massimo di tre mesi in caso di crisi, previo accordo aziendale definito con la RSU o, in assenza, con le Organizzazioni sindacali territoriali.

Mercato del lavoro

In materia di apprendistato, è stato modificato il comma 17 dell’art. 2, portando al 30% (dal precedente 70%) il limite dei contratti di apprendistato convertiti in contratti di lavoro a tempo indeterminato necessari perché sia possibile stipularne di ulteriori.

Per quanto concerne la percentuale di lavoratori utilizzabili complessivamente con contratti a tempo determinato e contratti di somministrazione di cui al comma 22 dell’art. 2, le parti hanno convenuto di elevarla dal 25% al 32%.

Festività del 4 novembre

E’ stato abrogato, a decorrere dall’anno 2017, il comma 4 dell’art. 15 – Giorni festivi e riposo settimanale.

Pertanto, con tale decorrenza non sarà più dovuto il trattamento economico aggiuntivo di 1/25 della retribuzione, precedentemente erogato nel mese di novembre.

Lavoro notturno

A decorrere dal 1° gennaio 2017, l’indennità in cifra fissa per il lavoro notturno sarà adeguata ai valori che seguono

Livello

Lavoratori turnisti

Lavoratori turnisti addetti a 18 o più turni avvicendati di 8 ore

Q

15,61

16,22

A

14,44

15,04

B – C – D

12,95

13,54

E – F

11,95

12,53

G

11,48

12,05

H

10,97

11,54

I

10,38

10,96

Comporto per malattia

E’ stato convenuto che, ai fini del computo dei termini di comporto previsti per la conservazione del posto in caso di malattia, non saranno tenuti in considerazione i giorni di assenza per malattia legati a patologie oncologiche per terapie salvavita, certificati dalle strutture sanitarie pubbliche o convenzionate.

Decorrenza e Durata

Fatte salve speciali decorrenze previste nei singoli articoli, l’accordo decorre dal 1° gennaio 2016 al 31 dicembre 2018. Entro il 1° Febbraio 2016 le OO.SS. procederanno a comunicare l’avvenuta approvazione.

Distinti saluti.

IL DIRETTORE

Dr. Giacinto Maiol

i

All.c.s

Testo accordo rinnovo


Prossimi eventi

Non ci sono eventi in arrivo al momento.