Author Archives: admin

  • 0

Newsletter Campania Il Denaro

Category:ILDENARO,NEWS

Si invia la newsletter settimanale de Il Denaro del 17/11/2018
www.ildenaro.it/newsletters/2018/confindustria/classica/47/confindustria47.htm

Allegati


  • 0

Robotica ed automazione industriale: 28/11/2018 Ore 14.30 – Napoli

Category:ATTIVITA' ASSOCIATIVE,NEWS

La robotica è una straordinaria opportunità per innovare o ripensare i processi produttivi delle imprese manifatturiere. Nel workshop saranno affrontati i principali trend sull’utilizzo dei robot e dei cobot, robot collaborativi, nei principali settori industriali.

Apertura e introduzione:

Federica Tortora Specialista per l’Innovazione Intesa Sanpaolo

Keynote speaker Bruno Siciliano: Professore di Automatica, Università degli Studi di Napoli Federico II

Allegati


  • 0

Sette giorni – newsletter di Confindustria del 16 novembre 2018

Category:NEWS,SETTEGIORNI

Roma, 16 novembre 2018
I temi della settimana

MANOVRA: CRESCITA E’ GRANDE ASSENTE. QUASI CERTA LA PROCEDURA DI INFRAZIONE, SERVE SPIEGARE AD UE IMPATTO SU ECONOMIA tag: conti pubblici, dismissioni, europa, crescita
Una manovra che non si interessa della crescita diventa insostenibile – cosi Boccia dopo l’audizione è tornato a criticare la manovra che è all’esame del Parlamento, mentre si attende il giudizio della Commissione Ue il 21 Novembre. Un Paese non si risolleva con il reddito di cittadinanza e le pensioni ma con il lavoro e l’attenzione ai giovani. Il Governo ha messo in conto la procedura di infrazione che ormai è nelle cose ma occorre dimostrare che il patto di stabilità e crescita si può trasformare in patto di crescita e stabilità. Che il governo non cambiasse idea sullo sforamento era prevedibile, ma sarebbe molto opportuno che si facesse emergere una analisi di impatto della manovra sull’economia reale per confermare il fatto che la crescita possa compensare la parte di manovra oggetto del contratto di governo. L’aggiunta del piano di dismissioni come clausola di salvaguardia può anche andare bene, ma riguarda i saldi di biancio e la riduzione del debito, non ha effetti sull’economia reale. Ancora una volta la crescita è la grande assente.
MANOVRA: GOVERNO SEMBRA NON CREDERE NELLE IMPRESE. AUSPICHIAMO MODIFICHE IN PARLAMENTO NELLA DIREZIONE DELLA CRESCITA tag: industria 4.0, investimenti, imprese, parlamento
La domanda che ci facciamo è se questa manovra economica sceglie le imprese, se questo governo crede nell’industria – ha commentato il presidente Boccia nel corso dell”Assemblea di Como- Lecco- Sondrio. Si depotenzia industria 4.0, si riduce della metà il credito d’imposta sugli investimenti, si dibatte sulla chiusura di alcuni cantieri, come la Tav. Gli imprenditori sono legittimato a pensare che non c’è fiducia o c’è disinteresse. Eppure nonostante tutto e grazie agli imprenditori siamo ancora la seconda potenza manifatturiera europea. La questione industriale non è marginale, è l’unica strada per il futuro del paese. Auspichiamo che ci siano modifiche il parlamento per spostare l’attenzione sui temi della crescita. Noi siamo critici sui provvedimenti – ha precisato Boccia -non valutiamo governi, valutiamo le misure per la crescita e per noi le scelte che si stanno facendo sono troppo deboli.
DECRETO GENOVA: VERO LAVORO INIZIA ADESSO. GENOVA E’ LO SPECCHIO DI UN PAESE CHE DEVE REAGIRE tag: industria, infrastrutture
Genova è lo specchio del paese perché pone una questione temporale: in quanto tempo si fa quello che si annuncia. Cosi’ il presidente Boccia ha commentato l’approvazione tra le polemiche del DL Genova. E’ importante che il decreto sia stato finalmente approvato, ma non è finita. Il lavoro comincia adesso e noi non abbasseremo la guardia. Il Ponte Morandi è il simbolo di una Italia che deve reagire quanto prima. Genova, il Nord Est e il Nord Ovest sono il motore dell’ Italia. Dalla questione industriale recuperiamo occupazione,risolviamo i divari e mettiamo il paese in sicurezza. Il messaggio che stiamo cercando di dare al governo e alla politica, speriamo che prevalga il buon senso, è che la questione temporali diventa un elemento determinante nelle scelte di priorità del paese.
CREDITO: RINNOVATA LA MORATORIA PER LE PMI. SOSTEGNO AL CREDITO VITALE PER MOLTE IMPRESE tag: imprese, banche, economia
Un nuovo accordo per dare più liquidità alle imprese, con la possibilità per le pmi di sospendere e allungare i finanziamenti a medio e lungo termine anche per il 2019 e il 2020. Ieri c’è stata la firma dell’accordo per il credito tra l’Abi e Confindustria e le organizzazioni imprenditoriali. Un’iniziativa a favore delle pmi e per sostenere la ripresa dell’economia in un momento molto delicato. Da qui l’esigenza di una proroga della sospensione e allungamento dei finanziamenti, che Dal 2009, anno del primo avviso comune banche-imprese, ad oggi hanno consentito alle pmi di ottenere una liquidità aggiuntiva per circa 25 miliardi di euro. Nell’intesa firmata ieri c’è una ulteriore spinta alla collaborazione tra il mondo imprenditoriale e quello bancario: entro il primo trimestre del 2019 dovrà essere messo infatti a punto un documento sulle misure condivise per sostenere lo sviluppo del finanziamento alle imprese, in particolare pmi.


  • 0

STRUMENTI INNOVATIVI A SOSTEGNO DELLE IMPRESE. NAPOLI 16 NOVEMBRE 2018 ORE 15.00 – UNIONE DEGLI INDUSTRIALI NAPOLI.

Category:ECONOMICO,NEWS

Vi avevamo già anticipato con una nostra news del 9 ottobre 2018 e poi nel corso del Roadshow dell’innovazione tenutosi presso la nostra sede il 29 ottobre, i contenuti del Premio che il Digital Innovation Hub Campania ha inteso mettere a disposizione di imprese e start-up con un contributo di importo pari a 40.000 Euro per le seguenti categorie:
1. Nuove idee imprenditoriali Industria 4.0
2. Innovazione di prodotto nell’Industria 4.0
3. Innovazione di processo nell’Industria 4.0

Per consentire alle imprese interessate di approfondire i contenuti del Premio, il Digital Innovation Hub Campania ha organizzato un Seminario di presentazione che si terrà Venerdi 16 Novembre alle ore 15.00 presso la sede dell’Unione degli Industriali di Napoli – Piazza dei Martiri, 58 – Napoli dal tema “Strumenti innovativi a sostegno delle Imprese”.
Nel Corso dell’incontro verranno inoltre presentate le modalità di partecipazione al Bando a sostegno degli “Accordi per l’Innovazione” per progetti di Ricerca e Sviluppo proposti da imprese e organismi di ricerca nelle aree tecnologiche “Fabbrica Intelligente”, “Agrifood” e “Scienze della Vita” la cui apertura è prevista per il 27 novembre p.v. (vedi nostra news del 9 ottobre 2018)

Nel rimandare alla locandina allegata per gli interventi programmati, segnaliamo che il seminario è gratuito ma è necessario registrarsi inviando una mail di conferma a info@campaniadih.it <mailto:info@campaniadih.it> o contattando telefonicamente il numero 081 5836274.

Distinti saluti.
Il Direttore
Dr. Giacinto Maioli
All.c.s.
Locandina DIH 16/11/2018

<www.avast.com/sig-email?utm_medium=email&utm_source=link&utm_campai gn=sig-email&utm_content=emailclient>
Mail priva di virus. <www.avast.com/sig-email?utm_medium=email&utm_source=link&utm_campai gn=sig-email&utm_content=emailclient> www.avast.com


  • 0

Leonardo Innovation Days – 27 – 28 Novembre 2018

Category:ATTIVITA' ASSOCIATIVE,NEWS

In allegato, gli  inviti relativi agli eventi  La partita del Trasferimento Tecnologico – Un progetto italiano per l’Innovazione e lo Sviluppo proprio del Mezzogiorno e  Leonardo Innovation Day – Talks, Awards, Exhibition, che avranno luogo a Napoli  nei giorni  27 e 28 novembre p.v.

RSVP  innovationday2018@leonardocompanyevents.com   Tel. 06 33399398


  • 0

NEAPOLIS INNOVATION: TECHNOLOGY DAY 2018 21/11/2018

Category:ATTIVITA' ASSOCIATIVE,NEWS

l NeaPolis Innovation Technology Day è l’appuntamento annuale che NeaPolis Innovation dedica alle piccole e medie imprese e alle Università.

21 NOVEMBRE 2018 ORE 9.00 – via Remo De Feo 1, Arzano (NA)

Ogni anno il Technology Day ospita decine di stand dove le PMI mostrano le loro soluzioni per Smart Home, Smart Industry, Smart Driving e IoT. Lo spazio espositivo è aperto anche agli studenti provenienti dagli atenei campani che presentano demo basate sui microcontrollori a 32 bit realizzate a valle di corsi universitari e seminari di NeaPolis Innovation.

Durante la giornata si succedono presentazioni in sessione plenaria e seminari dedicati. Lo scopo del Technology Day è far crescere l’ecosistema alimentando lo scambio di conoscenze nel territorio.

Iscrizione

Per partecipare alla Technology Day bisogna iscriversi sul sito di Pepite.  Sono invitati anche studenti delle Università a mostrare le demo dei loro progetti realizzati nei loro laboratori.

Durante la giornata si succedono presentazioni in sessione plenaria e seminari dedicati.

Registrati Ora


  • 0

GIORNATA NAZIONALE DELLA PICCOLA E MEDIA IMPRESA “INDUSTRIAMOCI” PMI DAY- Nona Edizione-16 NOVEMBRE 2018

Category:ECONOMICO,NEWS

Su iniziativa del Presidente Nazionale e del Comitato Centrale Piccola Industria di Confindustria, per il 16 novembre 2018 è stata indetta la “GIORNATA NAZIONALE DELLA PICCOLA E MEDIA IMPRESA” ormai notoriamente conosciuta come PMI DAY, giunta quest’anno alla nona edizione.

Con questo tradizionale appuntamento, lanciato per la prima volta nel 2010, Piccola Industria vuole rafforzare la percezione del ruolo sociale dell’impresa, mostrando la passione e le competenze che appartengono al mondo produttivo e portando oltre i cancelli delle aziende i valori della cultura imprenditoriale.

Il PMI DAY è per gli imprenditori l’occasione ideale per far conoscere ai giovani ed alla società civile come nascono i prodotti ed i servizi, raccontare la storia del’azienda e mostrare l’orgoglio di fare impresa, i valori, la cultura e l’impegno che condividono ogni giorno con i propri collaboratori.

Questa iniziativa, che si svolge in contemporanea su tutto il territorio nazionale, ha un duplice obiettivo : mostrare le strutture, gli impianti , gli strumenti impiegati nei processi produttivi, ed i progetti futuri di innovazione, per avvicinare i giovani al mondo industriale, e presentare le imprese come comunità di persone che sono parte integrante del contesto sociale in cui operano, e che contribuiscono in modo fattivo alla crescita del Paese.
Inoltre il PMI DAY è un’attività che può essere inclusa nella progettazione dei percorsi di alternanza scuola-lavoro.
La visita nelle aziende è rivolta agli studenti dei vari gradi di istruzione, accompagnati da insegnanti e/o familiari.
La caratteristica dell’evento, costituita dalla concomitanza delle visite su tutto il territorio nazionale, assicura una maggiore rilevanza sotto l’aspetto della comunicazione, inoltre il PMI DAY è inserito nell’ambito della Settimana della Cultura d’Impresa e rientra tra gli eventi della Settimana Europea delle PMI organizzata dalla Commissione Europea.
A conclusione delle visite provvederemo a rilasciare un apposito attestato di partecipazione agli istituti interessati, quale testimonianza dell’evento.
Quest’anno il PMI DAY sarà focalizzato su alcuni argomenti e precisamente:
lotta alla contraffazione che riguarda tutti i prodotti Made in Italy;
lotta al cosiddetto italian sounding ossia nell’evocazione fuorviante della falsa origine territoriale di un prodotto attraverso l’utilizzo di denominazioni e simboli che richiamano all’italianità;
tutela della proprietà intellettuale, ossia come tutelare e valorizzare economicamente le proprie idee, innovazioni e strategie commerciali.


  • 0

Nota dal CSC – Indagine Confindustria sul lavoro del 2018 – Premi collettivi per oltre 3 lavoratori su 5 nelle imprese industriali associate a Confindustria

Category:Centro Studi Confindustria,NEWS

Indagine Confindustria sul lavoro del 2018 – Premi collettivi per oltre 3 lavoratori su 5 nelle imprese industriali associate a Confindustria
In allegato la Nota dal CSC.


  • 0

EDIZIONE SPECIALE – newsletter di Confindustria del 12 novembre 2018 – Audizione Manovra

Category:NEWS,SETTEGIORNI

Edizione Speciale

MANOVRA: E’INSUFFICIENTE. C’E’ POCO PER INVESTIMENTI E LAVORO. LE IMPRESE RISCHIANO DI ESSERE PENALIZZATE
tag: crescita, pressione fiscale,industria 4.0, lavoro
Il presidente Boccia in audizione oggi alla Camera ha esposto le valutazioni e il giudizio di Confindustria sulla Manovra del Governo, sottolineando come le misure previste rischiano di avere uno scarso impatto sulla crescita. L’economia italiana sta rallentando e l’obiettivo dell’1,5% di crescita sembra essere troppo ambizioso. Le misure contenute nella Manovra avranno un’efficacia limitata. I motivi sono diversi, ma il principale è che tali misure sono orientate prevalentemente ai consumi e poco, invece, al sostegno degli investimenti, unici in grado ai determinare effetti duraturi sulla dinamica del PIL. Quindi, non si può che considerare la Manovra insufficiente a realizzare gli obiettivi di crescita per molte ragioni. La prima è che manca una visione organica di politica economica, proprio perché le misure sono troppo orientate alla spesa corrente; non si intravede una strategia di sostegno finanziario alle imprese, nonostante il concreto rischio di una restrizione del credito e di un aumento del suo costo, come pure mancano interventi sui pagamenti della PA. Inoltre c’è contraddittorietà negli interventi sulla tassazione d’impresa: all’abrogazione dell’ACE e dell’IRI e la contestuale introduzione del nuovo regime agevolato IRES si aggiunge il depotenziamento degli incentivi per Industria 4.0 e del credito d’imposta ricerca e sviluppo. Il combinato degli interventi produrrà un’ulteriore penalizzazione per le imprese pari a 1,6 miliardi per il 2020. Occorre inoltre evitare che gli interventi per la coesione sociale come gli Il reddito di cittadinanza e quota 100 assumano una deriva assistenzialista. Invece è fondamentale ribadire che la grande sfida del Paese riguarda il lavoro, a cominciare dai giovani. In quest’ottica, si è ribadita l’importanza di promuovere una drastica riduzione del cuneo fiscale; il potenziamento degli incentivi ai premi aziendali; il rafforzamento della formazione e delle leve utili a coniugare domanda e offerta di lavoro.
leggi in allegato la relazione del presidente Boccia


  • 0

Sette giorni EDIZIONE SPECIALE – newsletter di Confindustria del 12 novembre 2018 – Audizione Manovra

Category:NEWS,SETTEGIORNI

Roma, 12 novembre 2018
Edizione Speciale
MANOVRA: E’INSUFFICIENTE. C’E’ POCO PER INVESTIMENTI E LAVORO. LE IMPRESE RISCHIANO DI ESSERE PENALIZZATE
tag: crescita, pressione fiscale,industria 4.0, lavoro
Il presidente Boccia in audizione oggi alla Camera ha esposto le valutazioni e il giudizio di Confindustria sulla Manovra del Governo, sottolineando come le misure previste rischiano di avere uno scarso impatto sulla crescita. L’economia italiana sta rallentando e l’obiettivo dell’1,5% di crescita sembra essere troppo ambizioso. Le misure contenute nella Manovra avranno un?efficacia limitata. I motivi sono diversi, ma il principale è che tali misure sono orientate prevalentemente ai consumi e poco, invece, al sostegno degli investimenti, unici in grado ai determinare effetti duraturi sulla dinamica del PIL. Quindi, non si può che considerare la Manovra insufficiente a realizzare gli obiettivi di crescita per molte ragioni. La prima è che manca una visione organica di politica economica, proprio perché le misure sono troppo orientate alla spesa corrente; non si intravede una strategia di sostegno finanziario alle imprese, nonostante il concreto rischio di una restrizione del credito e di un aumento del suo costo, come pure mancano interventi sui pagamenti della PA. Inoltre c’è contraddittorietà negli interventi sulla tassazione d?impresa: all?abrogazione dell?ACE e dell?IRI e la contestuale introduzione del nuovo regime agevolato IRES si aggiunge il depotenziamento degli incentivi per Industria 4.0 e del credito d?imposta ricerca e sviluppo. Il combinato degli interventi produrrà un?ulteriore penalizzazione per le imprese pari a 1,6 miliardi per il 2020. Occorre inoltre evitare che gli interventi per la coesione sociale come gli Il reddito di cittadinanza e quota 100 assumano una deriva assistenzialista. Invece è fondamentale ribadire che la grande sfida del Paese riguarda il lavoro, a cominciare dai giovani. In quest?ottica, si è ribadita l?importanza di promuovere una drastica riduzione del cuneo fiscale; il potenziamento degli incentivi ai premi aziendali; il rafforzamento della formazione e delle leve utili a coniugare domanda e offerta di lavoro. leggi in allegato la relazione del presidente Boccia


Prossimi eventi

Non ci sono eventi in arrivo al momento.