Author Archives: admin

  • 0

CCNL 22/09/2009 PER L’INDUSTRIA ALIMENTARE. ADEMPIMENTI CONTRATTUALI. SECONDA TRANCHE DI AUMENTI RETRIBUTIVI.

Category:LAVORO E PREVIDENZA

Prot. n. I/   855 /10

Avellino, 8 aprile 2010

CCNL 22/09/2009 PER L’INDUSTRIA ALIMENTARE. ADEMPIMENTI CONTRATTUALI. SECONDA TRANCHE DI AUMENTI RETRIBUTIVI.  

Con riferimento alle precedenti comunicazioni relative all’accordo di rinnovo del CCNL per l’industria alimentare, Vi segnaliamo che dal 1° Aprile 2010 decorre la seconda tranche degli aumenti retributivi previsti dal citato accordo. 

Provvediamo a trasmetterVi in allegato la tabella dei minimi retributivi 

Distinti saluti.   IL DIRETTORE

Dr. Giacinto Maioli

 

All.c.s.

Tabelle minimi retributivi


  • 0

AUTOTRASPORTO: BENEFICI GASOLIO AUTOTRAZIONE 2009

Category:ECONOMICO

Prot.n II/ 854 /10

Avellino, 8 aprile 2010 

OGGETTO: AUTOTRASPORTO: BENEFICI GASOLIO AUTOTRAZIONE 2009 

L’Agenzia delle Dogane, con nota del 19 marzo 2010, ha reso note le modalità per il recupero delle accise sul gasolio per autotrazione relativo all’anno 2009 (1° gennaio – 31 dicembre).

Con riferimento al periodo di cui sopra l’entità del beneficio riconoscibile è pari a € 19,78609 per mille litri di prodotto. 

I soggetti che possono richiedere il rimborso sono:

 – i soggetti esercenti trasporto merci in c/proprio ed in c/terzi con veicoli di massa massima complessiva pari o superiore a 7,5 tonn.

 – le imprese esercenti autoservizi di competenza statale, regionale e locale

 – le imprese esercenti trasporti a fune in servizio pubblico per trasporto di persone 

Rimangano esclusi da tale beneficio coloro che effettuano trasporto merci, in c/proprio o in c/terzi, con mezzi di peso compreso tra le 3,5 e 7,49 tonn., poiché al momento la Commissione UE, su richiesta di specifica deroga, ancora non si è espressa. 

Il termine per la presentazione delle istanze è fissato al 30 giugno 2010.

Il recupero del beneficio può avvenire o sotto forma di restituzione in denaro o come credito da utilizzare in compensazione con il modello F24, entro l’anno solare cui il credito è sorto, utilizzando il codice tributo 6740.

 Per le eventuali eccedenze di credito, non utilizzate in compensazione entro la fine dell’anno in corso, le imprese dovranno presentare apposita istanza di rimborso in denaro entro il 30 giugno 2011 agli Uffici dell’Agenzia delle Dogane territorialmente competenti. 

L’Agenzia ha, inoltre, comunicato che, secondo L. 244/07, è stato fissato un limite complessivo annuale, pari a € 250.000, per l’utilizzo in compensazione dei crediti d’imposta derivanti dal riconoscimento di agevolazione concesse alle imprese. Eventuali eccedenze al limite sono compensabili per l’intero importo residuo, a partire dal 3° anno successivo a quello in cui le stesse si sono prodotte.

Sul sito www.agenziadogane.it è disponibile il software per la compilazione delle istanza per l’ammissione alla fruizione dei benefici fiscali che dovrà essere consegnata agli uffici dell’Agenzia delle Dogane territorialmente competenti, mentre dal prossimo mese di aprile sarà possibile inviarle per via telematica.In allegato per completezza documentale, riportiamo la nota della Agenzia delle Dogane.

 Distinti saluti

 IL DIRETTORE

Dr. Giacinto Maioli

All.c.s.

Comunicato Dogane


  • 0

SEMINARIO DI FORMAZIONE “LA FINANZA PER L’INNOVAZIONE” – NAPOLI, 15 APRILE ORE 10.00.

Category:ECONOMICO

Prot. n. II/  821 /10

Avellino, 7 aprile 2010

SEMINARIO DI FORMAZIONE “LA FINANZA PER L’INNOVAZIONE” – NAPOLI, 15 APRILE ORE 10.00. 

Vi informiamo che Confindustria, nell’ambito delle azioni formative e informative rivolte alle  imprese associate ha organizzato un Seminario dal tema “La finanza per l’innovazione” per Giovedì 15 Aprile 2010 dalle ore 10.00 alle ore 13,00, finalizzato a trasferire alle imprese associate un quadro aggiornato degli strumenti di finanza per l’innovazione. Per consentire la partecipazione ai lavori agli imprenditori campani il seminario si svolgerà presso l’Unione Industriali di Napoli (P.zza dei Martiri, 58). 

Il Seminario, completamente gratuito, consentirà  di realizzare: 

1. Un approfondimento conoscitivo sulle risorse finanziarie che il Programma Operativo Nazionale “Ricerca e Competitività 2007-2013” mette a disposizione per Innovazione, Ricerca e Sviluppo. 

2. Un focus sullo strumento del Contratto di Innovazione Tecnologica, con il quale il MISE ha recentemente stanziato 12,5 milioni di euro per promuovere nel Mezzogiorno progetti di trasferimento tecnologico e di creazione di nuove imprese hi-tech. 

3. Una panoramica sul ruolo delle Banche a supporto degli investimenti in Innovazione, Ricerca e Sviluppo. A questo riguardo saranno presentati i contenuti dell’ accordo siglato tra ABI, BEI, Confindustria lo scorso 19 maggio 2009, finalizzato a incrementare i finanziamenti della BEI alle imprese italiane, per investimenti in ricerca sviluppo e innovazione e alle piccole e medie imprese. 

4. Un’analisi degli investimenti nel capitale di rischio a sostegno dell’innovazione attraverso la testimonianza di un venture capitalist. 

Il seminario prevede anche un’ampia parte di Question & Answers e di scambio attivo con i relatori, al fine di fornire tutti i chiarimenti e le informazioni sul tema. 

Per dare la Vostra adesione vi preghiamo di inviare, a stretto giro, una mail di conferma con il nominativo dei partecipanti ai nostri uffici (email economico@confindustria.avellino.it tel 0825 785512 fax 0825 786225). All’incontro parteciperà un rappresentante di Confindustria Avellino.

 

   IL DIRETTORE

Dr. Giacinto Maioli


  • 0

SEMINARIO DI FORMAZIONE “LA FINANZA PER L’INNOVAZIONE” – NAPOLI, 15 APRILE ORE 10.00.

Category:Senza categoria

Prot. n. II/  821 /10

Avellino, 7 aprile 2010

SEMINARIO DI FORMAZIONE “LA FINANZA PER L’INNOVAZIONE” – NAPOLI, 15 APRILE ORE 10.00. 

Vi informiamo che Confindustria, nell’ambito delle azioni formative e informative rivolte alle  imprese associate ha organizzato un Seminario dal tema “La finanza per l’innovazione” per Giovedì 15 Aprile 2010 dalle ore 10.00 alle ore 13,00, finalizzato a trasferire alle imprese associate un quadro aggiornato degli strumenti di finanza per l’innovazione. Per consentire la partecipazione ai lavori agli imprenditori campani il seminario si svolgerà presso l’Unione Industriali di Napoli (P.zza dei Martiri, 58). 

Il Seminario, completamente gratuito, consentirà  di realizzare: 

1. Un approfondimento conoscitivo sulle risorse finanziarie che il Programma Operativo Nazionale “Ricerca e Competitività 2007-2013” mette a disposizione per Innovazione, Ricerca e Sviluppo. 

2. Un focus sullo strumento del Contratto di Innovazione Tecnologica, con il quale il MISE ha recentemente stanziato 12,5 milioni di euro per promuovere nel Mezzogiorno progetti di trasferimento tecnologico e di creazione di nuove imprese hi-tech. 

3. Una panoramica sul ruolo delle Banche a supporto degli investimenti in Innovazione, Ricerca e Sviluppo. A questo riguardo saranno presentati i contenuti dell’ accordo siglato tra ABI, BEI, Confindustria lo scorso 19 maggio 2009, finalizzato a incrementare i finanziamenti della BEI alle imprese italiane, per investimenti in ricerca sviluppo e innovazione e alle piccole e medie imprese. 

4. Un’analisi degli investimenti nel capitale di rischio a sostegno dell’innovazione attraverso la testimonianza di un venture capitalist. 

Il seminario prevede anche un’ampia parte di Question & Answers e di scambio attivo con i relatori, al fine di fornire tutti i chiarimenti e le informazioni sul tema. 

Per dare la Vostra adesione vi preghiamo di inviare, a stretto giro, una mail di conferma con il nominativo dei partecipanti ai nostri uffici (email economico@confindustria.avellino.it tel 0825 785512 fax 0825 786225). All’incontro parteciperà un rappresentante di Confindustria Avellino.

 

   IL DIRETTORE

Dr. Giacinto Maioli


  • 0

CREDITO DI IMPOSTA REGIONALE PER NUOVI INVESTIMENTI PRODUTTIVI. APPROVAZIONE E PUBBLICAZIONE DELL’AVVISO. BURC DEL 29 MARZO 2010

Category:ECONOMICO

 

Prot. n. II/  785 /10

Avellino, 30 marzo 2010

 CREDITO DI IMPOSTA REGIONALE PER NUOVI INVESTIMENTI PRODUTTIVI. APPROVAZIONE E PUBBLICAZIONE DELL’AVVISO. BURC DEL 29 MARZO 2010.  

Vi informiamo che è stato pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania l’atteso Avviso di approvazione del regime del credito di imposta regionale per gli investimenti produttivi. 

La misura dell’agevolazione, riconosciuta nella formula del conto impianti, è pari al 40% dell’investimento agevolabile risultante dalla spesa effettivamente sostenuta, decurtata del costo non ammortizzato dei beni rientranti nelle medesime categorie dei beni acquistati appartenenti alla stessa struttura produttiva, fino ad un massimo di 1.500.000 di euro. 

Gli investimenti possono riguardare l’acquisto di beni materiali ed immateriali ammortizzabili quali, a titolo esemplificativo:

  • Macchinari e impianti diversi da quelli infissi al suolo,
  • attrezzature industriali e commerciali, attrezzature di laboratorio, equipaggiamenti e ricambi; utensili,
  • beni immateriali quali diritti di brevetto, licenze (programmi informatici). 

Gli investimenti possono essere realizzati tramite acquisto diretto ovvero tramite il sistema della locazione finanziaria. 

 In tal caso il contratto di leasing deve essere di tipo finanziario e deve comportare l’obbligo di acquisto alla scadenza del contratto. In tal caso l’agevolazione sarà pari ai canoni effettivamente pagati dall’impresa nei dodici mesi successivi al ricevimento della comunicazione di concessione dell’agevolazione. 

 

 

Per quanto riguarda le modalità per l’ammissione all’agevolazione, segnaliamo che il credito di imposta viene attivato mediante procedura valutativa a sportello; in particolare la procedura si articola in tre fasi:

 

  • Fase di accesso
  • Fase di istruttoria valutazione
  • Fase di approvazione 

Nel rimandare al testo dell’avviso per le specifiche della fase di acceso e valutazione, segnaliamo che per quanto riguarda la fase di approvazione è fondamentale attendere la comunicazione di concessione dell’agevolazione da parte della Regione per l’avvio dell’investimento. Infatti, eventuali acquisti avviati in data antecedente all’invio della comunicazione relativa alla concessione dell’agevolazione saranno esclusi dal calcolo  dell’investimento agevolabile. 

La presentazione dell’istanza è telematica e deve avvenire a pena di invalidità, esclusivamente utilizzando la procedura resa disponibile sul sito www.economiacampania.it a far data dal trentesimo giorno successivo alla data di pubblicazione dell’avviso sul BURC (29/03/2010). 

Il credito di imposta, determinato in relazione all’investimento agevolabile, è utilizzabile in compensazione utilizzando, mediante il modello F24 il codice tributo 3895. 

Segnaliamo infine che il regime agevolativo in questione, dispone di circa 60 milioni di euro a valere sui fondi PASER e Piano Operativo 2007/2013. 

Le aziende interessate possono contattare i nostri Uffici per la copia dell’avviso in oggetto, della relativa modulistica e del disciplinare pubblicato nel Maggio 2009 (tel 0825 785512 email economico@confindustria.avellino.it).

 Distinti saluti.

 

    IL DIRETTORE

Dr. Giacinto Maioli

 


  • 0

BANDO DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI AVELLINO PER CONTRIBUTI ALLE PMI PER INVESTIMENTI IN SICUREZZA ED IN CAMPO AMBIENTALE ED ENERGETICO.

Category:ECONOMICO

Prot.n. II/ 783/10

Avellino, 26 marzo 2010

BANDO DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI AVELLINO PER CONTRIBUTI ALLE PMI PER INVESTIMENTI IN SICUREZZA ED IN CAMPO AMBIENTALE ED ENERGETICO.

 La Camera di Commercio ha pubblicato un bando di contributi per sostenere i processi di innovazione per la competitività delle imprese irpine nei settori della sicurezza sul lavoro ed in materia ambientale ed energetica attraverso il miglioramento delle condizioni in cui si svolge l’attività lavorativa e l’adozione di soluzioni che minimizzino i costi energetici ed i relativi impatti sull’ambiente.

Possono accedere le imprese della provincia di Avellino di tutti i settori economici (ad esclusione delle imprese iscritte all’Albo Provinciale delle Imprese artigiane).

Sono ammesse a contributo le seguenti tipologie di investimento:

  1. Investimenti nel campo della sicurezza sul lavoro (prodotti/tecnologie finalizzate ad incrementare il livello di sicurezza sul lavoro e negli ambienti di lavoro);
  2. Investimenti nel campo dell’energia (prodotti/tecnologie finalizzate al risparmio energetico, sia inteso come riduzione dei consumi sia come utilizzo di fonti energetiche rinnovabile);
  3. Investimenti nel campo ambientale (prodotti/tecnologie finalizzate alla riduzione dell’impatto ambientale e degli effetti inquinanti derivanti dai cicli di produzione, sia in termini di emissioni sia in termini di rifiuti);
  4. Investimenti in materia igienico-sanitari (prodotti/tecnologie finalizzate ad incrementare il livello igienico-sanitario negli ambienti di lavoro)

 Il contributo accordato sarà pari al 50% delle spese sostenute e documentate, fino ad un massimo di 5.000,00.

La domanda dovrà essere inoltrata a decorrere dal 31 marzo 2010 (non conta l’ora d’invio) e fino al 30 settembre 2010, salvo esaurimento del fondo stanziato preferibilmente, in formato pdf e sottoscritta con firma digitale, per via telematica a mezzo PEC all’ indirizzo legalmail: areaimpresa@av.legalmail.camcom.it.

In alternativa è consentito anche l’invio a mezzo raccomandata fermo restando che a parità di data d’invio della domanda, sarà data priorità, nell’ordine cronologico di ammissione, a quelle firmate digitalmente e trasmesse per via telematica a mezzo PEC.

Copia del Bando e della relativa modulistica può essere richiesta ai nostri Uffici (tel 0825 785512 fax 0825 786225 email economico@confindustria.avellino.it) che restano a disposizione per ogni eventuale chiarimento.

Distinti saluti.

   IL DIRETTORE

Dr. Giacinto Maioli

 

 


  • 0

CONVEGNO BIENNALE CENTRO STUDI CONFINDUSTRIA “LIBERTA’ E BENESSERE: L’ITALIA AL FUTURO”. 9 E 10 APRILE 2010 – FIERA DI PARMA.

Category:IMPRESA E TERRITORIO

Prot. II/   749/10

Avellino 24 marzo 2010 

CONVEGNO BIENNALE CENTRO STUDI CONFINDUSTRIA “LIBERTA’ E BENESSERE: L’ITALIA AL FUTURO”. 9 E 10 APRILE 2010 – FIERA DI PARMA.  

Il prossimo 9 e 10 aprile 2010 si terrà presso la Fiera di Parma il Convegno del Centro Studi di Confindustria “Libertà e benessere: l’Italia al futuro”. 

L’evento  di  Parma  è  un  passaggio di particolare importanza all’interno delle  celebrazioni del Centenario di Confindustria e sarà quindi ancor più fondamentale – rispetto alle precedenti occasioni – raggiungere l’obiettivo di un’ampia partecipazione della base associativa. 

Uno  dei  punti di forza del sistema confederale è da sempre il forte senso di  appartenenza.  La  presenza  degli  imprenditori associati sarà il miglior supporto alle proposte  di Confindustria per il “Futuro dell’Italia”. 

La partecipazione ai lavori è fondamentale per rendere ancora più visibile il confronto delle idee e la definizione delle proposte di Confindustria per il “Futuro dell’Italia” in termini di crescita e competitività. 

In allegato trasmettiamo il programma della due giorni, chidendoVi di voler confermare la partecipazione al Convegno alla segreteria di Confindustria Avellino (Sig.ra Fiore tel 0825 785510 – fax 082538253 email info@confindustria.avellino.it).

 

Distinti saluti.

 

Dr. Giacinto Maioli 

All.c.s.

Programma Centro Studi Confindustria 

CENT’ANNI DI CONFINDUSTRIA

BIENNALE CSC

Parma – Fiere di Parma 9-10 Aprile

Libertà e benessere:

l’Italia al futuro 

L’Italia è una delle prime dieci economie nel mondo. Il reddito dei suoi cittadini è elevato, da nazione ricca. Sono conquiste ottenute in meno di 100 anni, un tempo breve se considerato con lo sguardo lungo della storia. L’aumento del benessere non si è limitato al solo PIL, totale e per abitante. Ha toccato molti aspetti della vita: dalla salute alla dimensione delle abitazioni, dall’istruzione al tempo libero. I momenti di maggior rapidità del progresso hanno coinciso con quelli di apertura agli scambi internazionali e alla concorrenza, con il moltiplicarsi di possibilità di scelta e di libertà nei vari ambiti della convivenza civile. Da quasi un ventennio, però, l’economia italiana fatica ad avanzare e ciò sta generando disagio sociale e incertezza per il futuro. Come rilanciare lo sviluppo? Quali sono le scelte strategiche per superare la crisi? Ne discutono leader politici, banchieri centrali e imprenditori globali.

 

Venerdi 9 Aprile 

14:30 – Registrazione dei partecipanti 

15:00 – Saluto di Paolo Buzzi, Vicesindaco di Parma

Saluto di Daniele Pezzoni, Presidente Unione Parmense degli Industriali 

15:15 – Fare breccia nella Muraglia: conquiste e traguardi per gli italiani Luca Paolazzi (Direttore Centro Studi Confindustria) 

15:35 – Intervento di Pierluigi Bersani, Segretario PD 

16:00- Intervento di Joaquín Almunia, Commissario Europeo alla Concorrenza Concorrenza, competitività, crescita: il rilancio dell’Unione europea 

16:20 – Tavola Rotonda Promuovere il mercato, innalzare il benessere

Antonio Catricalà, Presidente dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato

Marco Tronchetti Provera, Ceo Pirelli SpA

Pascal Lamy, Direttore Generale del World Trade Organization

Sergio Chiamparino, Presidente Anci – Associazione Nazionale Comuni Italiani

 

17:00 -Ilvo Diamanti, Università di Urbino, Politiche e strategie: le imprese rispondono (sintesi sondaggio) 

17:20 -Tavola Rotonda: Puntare alla crescita tra nicchie, player globali e contesto europeo

Antonio Tajani, Vice Presidente Commissione europea

Sergio Marchionne, Ceo Fiat

Sonia Bonfiglioli, Ceo Bonfiglioli Riduttori SpA

Li-Gang Liu, Head of China Economics, ANZ Banking Group

Guglielmo Epifani, Segretario Generale CGIL

Roberto Colaninno, Presidente Piaggio SpA 

18:30 – Intervento di Giulio Tremonti, Ministro dell’Economia 

Coordina: Ferruccio de Bortoli, Direttore del Corriere della Sera 

 

Sabato 10 Aprile 

9:30  – Saluti del Presidente della Regione Emilia-Romagna 

Saluti di Anna Maria Artoni, Presidente Confindustria Emilia-Romagna 

9:45 – Jean Claude Trichet, Presidente BCE Condurre l’Unione monetaria fuori dalla crisi 

10:15 Terza Tavola Rotonda / Working Session: Pronti al cambiamento: il ruolo delle istituzioni  

Corrado Passera, Ceo IntesaSanPaolo

Alberto Bombassei, Vice Presidente Confindustria

Maurizio Sacconi, Ministro del Welfare

Mario Monti, Presidente Bocconi

Raffaele Bonanni, Segretario Generale CISL  

11:15 – Intervento di Christine Lagarde, Ministro francese dell’Economia, dell’Industria e del Lavoro Uscire dalla crisi più competitivi: La Francia in azione  

12:00 – Intervento di Silvio Berlusconi, Presidente del Consiglio 

12:30 – Intervento di Emma Marcegaglia, Presidente di Confindustria  

Coordina Gianni Riotta, Direttore de Il Sole 24 Ore

 


  • 0

CONVEGNO BIENNALE CENTRO STUDI CONFINDUSTRIA “LIBERTA’ E BENESSERE: L’ITALIA AL FUTURO”. 9 E 10 APRILE 2010 – FIERA DI PARMA.

Category:Senza categoria

Prot. II/   749/10

Avellino 24 marzo 2010 

CONVEGNO BIENNALE CENTRO STUDI CONFINDUSTRIA “LIBERTA’ E BENESSERE: L’ITALIA AL FUTURO”. 9 E 10 APRILE 2010 – FIERA DI PARMA.  

Il prossimo 9 e 10 aprile 2010 si terrà presso la Fiera di Parma il Convegno del Centro Studi di Confindustria “Libertà e benessere: l’Italia al futuro”. 

L’evento  di  Parma  è  un  passaggio di particolare importanza all’interno delle  celebrazioni del Centenario di Confindustria e sarà quindi ancor più fondamentale – rispetto alle precedenti occasioni – raggiungere l’obiettivo di un’ampia partecipazione della base associativa. 

Uno  dei  punti di forza del sistema confederale è da sempre il forte senso di  appartenenza.  La  presenza  degli  imprenditori associati sarà il miglior supporto alle proposte  di Confindustria per il “Futuro dell’Italia”. 

La partecipazione ai lavori è fondamentale per rendere ancora più visibile il confronto delle idee e la definizione delle proposte di Confindustria per il “Futuro dell’Italia” in termini di crescita e competitività. 

In allegato trasmettiamo il programma della due giorni, chidendoVi di voler confermare la partecipazione al Convegno alla segreteria di Confindustria Avellino (Sig.ra Fiore tel 0825 785510 – fax 082538253 email info@confindustria.avellino.it).

 

Distinti saluti.

 

Dr. Giacinto Maioli 

All.c.s.

Programma Centro Studi Confindustria 

CENT’ANNI DI CONFINDUSTRIA

BIENNALE CSC

Parma – Fiere di Parma 9-10 Aprile

Libertà e benessere:

l’Italia al futuro 

L’Italia è una delle prime dieci economie nel mondo. Il reddito dei suoi cittadini è elevato, da nazione ricca. Sono conquiste ottenute in meno di 100 anni, un tempo breve se considerato con lo sguardo lungo della storia. L’aumento del benessere non si è limitato al solo PIL, totale e per abitante. Ha toccato molti aspetti della vita: dalla salute alla dimensione delle abitazioni, dall’istruzione al tempo libero. I momenti di maggior rapidità del progresso hanno coinciso con quelli di apertura agli scambi internazionali e alla concorrenza, con il moltiplicarsi di possibilità di scelta e di libertà nei vari ambiti della convivenza civile. Da quasi un ventennio, però, l’economia italiana fatica ad avanzare e ciò sta generando disagio sociale e incertezza per il futuro. Come rilanciare lo sviluppo? Quali sono le scelte strategiche per superare la crisi? Ne discutono leader politici, banchieri centrali e imprenditori globali.

 

Venerdi 9 Aprile 

14:30 – Registrazione dei partecipanti 

15:00 – Saluto di Paolo Buzzi, Vicesindaco di Parma

Saluto di Daniele Pezzoni, Presidente Unione Parmense degli Industriali 

15:15 – Fare breccia nella Muraglia: conquiste e traguardi per gli italiani Luca Paolazzi (Direttore Centro Studi Confindustria) 

15:35 – Intervento di Pierluigi Bersani, Segretario PD 

16:00- Intervento di Joaquín Almunia, Commissario Europeo alla Concorrenza Concorrenza, competitività, crescita: il rilancio dell’Unione europea 

16:20 – Tavola Rotonda Promuovere il mercato, innalzare il benessere

Antonio Catricalà, Presidente dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato

Marco Tronchetti Provera, Ceo Pirelli SpA

Pascal Lamy, Direttore Generale del World Trade Organization

Sergio Chiamparino, Presidente Anci – Associazione Nazionale Comuni Italiani

 

17:00 -Ilvo Diamanti, Università di Urbino, Politiche e strategie: le imprese rispondono (sintesi sondaggio) 

17:20 -Tavola Rotonda: Puntare alla crescita tra nicchie, player globali e contesto europeo

Antonio Tajani, Vice Presidente Commissione europea

Sergio Marchionne, Ceo Fiat

Sonia Bonfiglioli, Ceo Bonfiglioli Riduttori SpA

Li-Gang Liu, Head of China Economics, ANZ Banking Group

Guglielmo Epifani, Segretario Generale CGIL

Roberto Colaninno, Presidente Piaggio SpA 

18:30 – Intervento di Giulio Tremonti, Ministro dell’Economia 

Coordina: Ferruccio de Bortoli, Direttore del Corriere della Sera 

 

Sabato 10 Aprile 

9:30  – Saluti del Presidente della Regione Emilia-Romagna 

Saluti di Anna Maria Artoni, Presidente Confindustria Emilia-Romagna 

9:45 – Jean Claude Trichet, Presidente BCE Condurre l’Unione monetaria fuori dalla crisi 

10:15 Terza Tavola Rotonda / Working Session: Pronti al cambiamento: il ruolo delle istituzioni  

Corrado Passera, Ceo IntesaSanPaolo

Alberto Bombassei, Vice Presidente Confindustria

Maurizio Sacconi, Ministro del Welfare

Mario Monti, Presidente Bocconi

Raffaele Bonanni, Segretario Generale CISL  

11:15 – Intervento di Christine Lagarde, Ministro francese dell’Economia, dell’Industria e del Lavoro Uscire dalla crisi più competitivi: La Francia in azione  

12:00 – Intervento di Silvio Berlusconi, Presidente del Consiglio 

12:30 – Intervento di Emma Marcegaglia, Presidente di Confindustria  

Coordina Gianni Riotta, Direttore de Il Sole 24 Ore

 


  • 0

Applicazione Art. 1 Legge 29.05.1982 – n. 297 in materia di trattamento di fine rapporto Gennaio 2010.

Category:LAVORO E PREVIDENZA

Prot. n.I /   461 /10      

Avellino,  23 febbraio  2010 

Applicazione Art. 1 Legge 29.05.1982 – n. 297 in materia di trattamento di fine  rapporto Gennaio 2010.  

L’Istituto Centrale di Statistica ha reso noto l’indice dei prezzi al consumo per le famiglie degli Operai-Impiegati relativo al mese di  Gennaio 2010.

In ottemperanza alle norme specificate nell’art. 1 della Legge 297/82 e con riferimento ai criteri applicativi indicati nelle nostre precedenti circolari Vi comunichiamo che il coefficiente utile per la rivalutazione a  Gennaio 2010 del  trattamento di fine rapporto è pari a1,002354 

Tale coefficiente è ricavato dai calcoli riportati in calce. 

A disposizione per ogni ulteriore  chiarimento, porgiamo distinti saluti. 

  IL DIRETTORE

Dr. Giacinto Maioli

 ____________________________________________________________________________

                         

0,125 + 0,75 x ((136- 135,8)/135,8) x 100 =

0,125 + (0,75 x   0,147275 ) = 

0,125 + 0,110457 =  0,235457 

D O V E

– 0,125 è  la percentuale  in  misura  fissa  da calcolare  in dodicesimi  (1 per il mese di Gennaio 2010)

–  136 è l’ indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai – impiegati nel mese di Gennaio 2010;

–  135,8 è l’ indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai – impiegati nel mese di dicembre 2009;

–  0,75 è la percentuale cui deve essere ridotto l’aumento dei prezzi al consumo del mese di  Gennaio 2010 rispetto a Dicembre 2009.                                          

    _____________________________________________________________________

 


  • 0

LEGGE 24 DICEMBRE 2007, N. 247 ,ART. 1, COMMA 67. SGRAVIO CONTRIBUTIVO PER L’INCENTIVAZIONE DELLA CONTRATTAZIONE DI SECONDO LIVELLO. DECRETO INTERMINISTERIALE 17 DICEMBRE 2009. PRIME INDICAZIONI INPS

Category:LAVORO E PREVIDENZA

Prot. n. I/  728/10

Avellino, 22 marzo 2010 

LEGGE 24 DICEMBRE 2007, N. 247 ,ART. 1, COMMA 67. SGRAVIO CONTRIBUTIVO PER L’INCENTIVAZIONE DELLA CONTRATTAZIONE DI SECONDO LIVELLO. DECRETO INTERMINISTERIALE 17 DICEMBRE 2009. PRIME INDICAZIONI INPS

Facciamo seguito alla nostra Circolare del 16 marzo 2010 Prot.n.I/671/10 per segnalarVi l’avvenuta pubblicazione sul sito INTERNET INPS della circolare n.39 del 18 marzo ,con la quale si forniscono i  primi chiarimenti sul decreto interministeriale in oggetto. 

Il testo (fatta eccezione ovviamente per la percentuale, che passa del 3% al 2,25%) ricalca sostanzialmente le precedenti istruzioni INPS del 2008 (circolare n.82 del 6 agosto 2008). 

In particolare, vengono indicate le modalità che i datori di lavoro dovranno seguire per richiedere lo sgravio riferito agli importi corrisposti nell’anno 2009.

Si evidenzia che la procedura INPS provvederà ad assegnare a tutte le istanze inviate un numero di protocollo informatico e che con unsuccessivo messaggio l’INPS renderà note giorno e ora a partire da cui sarà possibile la trasmissione telematica delle istanze (secondo lo schema allegato alla stessa circolare),nonché il termine finale di invio delle stesse.

Distinti saluti.

IL DIRETTORE

Dr. Giacinto MaioliAll.c.s.
Circolare INPS n. 39

 


Cerca

Prossimi eventi

Non ci sono eventi in arrivo al momento.